BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR: LA SVIZZERA OSPITE D’ONORE

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR: LA SVIZZERA OSPITE D’ONORE

BOLOGNA\ aise\ - La Svizzera è il Paese Ospite d’onore della 56^ edizione della Bologna Children’s Book Fair, in programma dall’1 al 5 aprile. Al centro della presenza elvetica in Fiera, la grande mostra l’ABC della Svizzera dedicata all’illustrazione nazionale, piccolo ma vivace crocevia di culture, oltre a un ricco programma di appuntamenti a BolognaFiere e in città, e a un progetto di scambio culturale tra Bologna e Berna. "Mediante la partecipazione come Paese ospite, vogliamo dimostrare che la Svizzera, oltre a opere famose in tutto il mondo come Heidi o Il pesciolino arcobaleno, ha molti altri titoli di grande caratura da offrire", afferma Angelika Salvisberg, responsabile della divisione Letteratura e Società della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. "La partecipazione come Paese ospite ci offre la possibilità di attirare l’attenzione del pubblico internazionale sulla vivace e innovativa produzione letteraria elvetica per bambini e ragazzi, la sua tradizione e i suoi numerosi talenti emergenti", afferma Dani Landolf, responsabile dell’Associazione svizzera dei librai e degli editori (SBVV).
L’ABC DELLA SVIZZERA E UN RICCO PROGRAMMA DI APPUNTAMENTI
I libri per l’infanzia fondono in modo impareggiabile illustrazione e testo scritto, e la mostra di illustratrici e illustratori che la Svizzera porta a Bologna intende farsi luogo esemplare di quest’unione: il leitmotiv che unirà idealmente tra loro le opere esposte in un fluire unico sarà infatti l’ABC, l’alfabeto. Un panel di esperti ha selezionato un gruppo di 26 illustratori svizzeri, tra i quali figurano sia giovani esordienti sia illustratori affermati, seguendo, oltre ai criteri qualitativi, l’intento di dare rappresentanza a tutte e quattro le lingue nazionali nel modo più equo e proporzionato possibile. Ventisei come le lettere dell’alfabeto: ad ogni illustrazione infatti verrà associata una parola, una per ogni lettera dalla A alla Z, che, talvolta nell’accezione tradizionale, talvolta con un pizzico di arguzia, rimanderà alle peculiarità svizzere più distintive. Ma l’alfabeto, con le sue 26 lettere, può anche essere inteso come un riferimento ai 26 cantoni svizzeri, che rappresentano sì l’individualità, ma anche la varietà che rende la Svizzera un insieme multiculturale unico, vivido e colorato. E per dare conto di questa complessità le parole scelte provengono da tutte e quattro le lingue nazionali – lingua romanza, italiano, francese e tedesco –, mentre per il pubblico internazionale della fiera sono state tradotte in inglese.
LA SVIZZERA DEI LIBRI PER BAMBINI E RAGAZZI
La presenza della letteratura svizzera per bambini e ragazzi in fiera è coordinata e organizzata dall’Associazione svizzera dei librai e degli editori (SBVV), in collaborazione con varie istituzioni e rappresentanti della scena svizzera dei libri per l’infanzia. Il partner principale è la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. Saranno presenti 22 editori elvetici: Aracari; Atlantis; Baeschlin; Baobab Books; Boox-verlag; Casa Editura Rumantscha; Diogenes; La Joie de lire; Editions Notari; Globi Verlag; Helvetiq; JuLa Verlag; Luethi electronic publishing; Marameo Edizioni; Midas; Nieves; Nord-Süd Verlag; Orell Füssli Verlag; Piep Verlag; Schweizerisches Institut für Kinder- und Jugendmedien / SIKJM; Schweizerisches Jugendschriftenwerk / (o Edizioni Svizzere per la Gioventù / ESG); Stämpfli Verlag.
APPUNTAMENTI IN FIERA
In Fiera lunedì 1° aprile alle 12 un Pointe de Presse: appuntamento al Centro Servizi per un incontro con la delegazione elvetica. Mentre dalle 17 alle 18.30, la Svizzera avrà il piacere di offrire un Aperitivo Volante a tutti i professionisti immancabilmente in coda per prendere un taxi o il bus per rientrare in città.
IL PROGRAMMA IN CITTÀ
Sabato 30 marzo, in 13 librerie della città, l’iniziativa “Notte del racconto”. Domenica 31 marzo la Svizzera dedicherà un’intera giornata alle famiglie con il programma culturale “La Svizzera in città”: reading, incontri, laboratori per bambini animeranno Bologna alla Biblioteca Salaborsa (Palazzo d’Accursio). 11:00 – Piazza Nettuno, davanti a Palazzo d’Accursio: le illustratrici Irene Penazzi e Johanna Schaible, protagoniste del progetto “Bologna e Berna a testa in su”, eseguiranno uno street painting 11:00 – Biblioteca Bambini: Franz Hohler in “Storie della creazione”, un reading per bambini (7–10 anni) 12:00 – Biblioteca Ragazzi: Germano Zullo e Albertine, nota coppia di autore&illustratrice, racconteranno ai ragazzi il modo in cui fanno dialogare testo e immagine 15:00 – Biblioteca Ragazzi: Claudia de Weck, autrice e illustratrice, protagonista dei reading: "Giacomo, il coccodrillo" e "Soldi in vendita" (5–8 anni) 15:00 – Biblioteca Adolescenti: laboratorio con Hannes Binder, illustratore (11-14 anni) 17:00 – Biblioteca Ragazzi: l’illustratrice Francesca Sanna e il suo reading "Io e la mia paura" (4-7 anni) 17:00 - Biblioteca Bambini: Alberto Nessi e Albertine in “Rime facili per grandi e piccini” (6-8 anni) 17:00 e 17:30 – Spazio Bébé: Paloma Canonica con i suoi Bohemini-mini "Mangiamo! - Ci laviamo! - Buongiorno sole - Buonanotte luna", una serie di primissimi libri che raccontano il mondo che il bambino conosce meglio visto attraverso i suoi occhi. I piccoli riti rassicuranti che scandiscono la sua giornata, racchiusi in "microstorie" narrate con gli ingredienti della scoperta e dello stupore. I primi due titoli "Buongiorno sole" e "Buonanotte luna" fanno parte del progetto nati per leggere Italia. Da lunedì 1 a giovedì 4 aprile, La Scuderia in piazza Verdi a Bologna si trasformerà in uno spazio Off con il progetto BOLO KLUB, piattaforma di supporto alla realizzazione e pubblicazione di libri illustrati per giovani autori svizzeri. Quaranta giovani illustratori esporranno dunque i loro lavori in una collettiva openspace che verrà inaugurata lunedì sera stessa. Ogni sera dal lunedì al mercoledì, inoltre, La Scuderia ospiterà DJ set trasformandosi nel luogo ideale per una serata post-Fiera. Mercoledì 3 aprile sempre a La Scuderia, dalle ore 21: nell’ambito di BOLO KLUB, una sorta di illustrators slam per tutto il pubblico di appassionati. E ancora a La Scuderia, martedì 2 aprile dalle ore 20 Pop-Up Swiss Evening: una vera e propria festa per illustratori, editori, visitatori. Gli editori costruiranno dei piccoli stand con pizza e birra da offrire agli ospiti interessati. In Cineteca, durante la Fiera, sarà visibile una selezione di film svizzeri. (aise)


Newsletter
Archivi