BREXIT/ WESTMINSTER CONFERMA LA FIDUCIA AL GOVERNO MAY

BREXIT/ WESTMINSTER CONFERMA LA FIDUCIA AL GOVERNO MAY

ROMA\ aise\ - Con 325 voti a favore e 306 contrari, ieri sera il Parlamento britannico ha confermato la fiducia al governo di Theresa May. Respinta, dunque, la mozione che il leader laburista Jeremy Corbin aveva presentato subito dopo il voto di martedì 15, quando la Casa dei Comuni aveva bocciato l’accordo sulla Brexit che May ha concordato con l’Unione Europea.
Il voto di fiducia, ha commentato May, “ci offre l'opportunità di concentrarci sulla ricerca di una soluzione per la Brexit”. Anche se “l'accordo a cui ho lavorato con l'Unione europea è stato respinto dai parlamentari e con un ampio margine” May ha ribadito che è suo “dovere rispettare le istruzioni del popolo britannico di lasciare l'Unione europea. E ho intenzione di farlo”.
Con il voto di martedì “i parlamentari hanno chiarito ciò che non vogliono”, ma ora “dobbiamo lavorare tutti insieme in modo costruttivo per definire ciò che il Parlamento vuole”. La premier ha quindi invitato “all’unità” i parlamentari di tutti gli schieramenti “per trovare una via da seguire” perché “questo è il momento di mettere da parte gli interessi personali”.
Già ieri sera, May ha avuto i primi incontri, “costruttivi”, con il leader dei liberaldemocratici e dello SNP e Plaid Cymru a Westminster. Gli incontri proseguiranno oggi con tutti i gruppi parlamentari.
“Non sarà un compito facile, ma i parlamentari sanno che hanno il dovere di agire nell'interesse nazionale”, ha ribadito May. “Nel 2016 con un voto storico il paese ha deciso di lasciare l'UE. Nel 2017 l'80% delle persone ha votato per i partiti che nel loro programma hanno assicurato che avrebbero rispettato questo risultato. Ora, più di due anni e mezzo dopo, è arrivato il momento il momento di essere uniti, mettere al primo posto l'interesse nazionale e attuare quanto deciso con il referendum”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi