CONSEGNATI ALLA FARNESINA I PREMI DI LAUREA DELLA "ASSOCIAZIONE NAZIONALE DIPLOMATICI A R. – COSTANTINO NIGRA"

CONSEGNATI ALLA FARNESINA I PREMI DI LAUREA DELLA "ASSOCIAZIONE NAZIONALE DIPLOMATICI A R. – COSTANTINO NIGRA"

ROMA\ aise\ - Antonella Roberta La Fortezza dell’Università di Bari e Melita Marianna Canali dell’Università di Trieste sono le vincitrici della seconda edizione del Premio di Laurea istituito dalla "Associazione Nazionale Diplomatici a r. – Costantino Nigra" sul ruolo della diplomazia italiana nelle relazioni internazionali e nella società contemporanea.
Il premio è stato consegnato oggi, mercoledì 23 gennaio, dal segretario generale della Farnesina, ambasciatore Elisabetta Belloni, nella Sala Aldo Moro alla presenza di rappresentanti del MAECI e del mondo diplomatico, accademico e dell’informazione.
La Commissione esaminatrice, presieduta dal professor Francesco Perfetti e composta dal professor Federico Niglia e dall’ambasciatore Emanuele Pignatelli, ha valutato nove elaborati e all’unanimità ha scelto i due premiati.
Antonella Roberta La Fortezza ha presentato la sua tesi di Dottorato dal titolo "Un’importante amicizia: Italia e Libano (1943-1958)", che ha avuto come tutor il professor Luciano Monzali. "La sua ricerca di Dottorato - si legge nelle motivazioni del premio - rappresenta un lavoro importante e innovativo, che lumeggia il ruolo della diplomazia italiana in anni cruciali. Esso fornisce un valore aggiunto agli studi sulla politica estera e la diplomazia dell’Italia del dopoguerra".
Melita Marianna Canali ha invece svolto una tesi di Laurea Magistrale sul tema "Silvio Fagiolo e l’azione della diplomazia italiana nei negoziati comunitari da Maastricht a Nizza" con l’ambasciatore Francesco Bascone come relatore. La motivazione sottolinea che "la Tesi di Laurea è realizzata su fonti ufficiali al momento ancora non pienamente conosciute, né analizzate dalla storiografia. Contribuisce in modo importante ad approfondire il ruolo dell’ambasciatore Fagiolo e della diplomazia italiana in una fase ancora poco nota della politica italiana ed europea. Pone le basi per una serie di lavori futuri di approfondimento".
Il presidente di ASSDIPLAR, l’ambasciatore Giusandrea Mochi Onory, preso atto del giudizio della Commissione Esaminatrice e sentito il parere del Consiglio Direttivo, ha deciso di conferire il Premio ex aequo alle due candidate e, considerato l’alto valore dei due elaborati, il Consiglio Direttivo di ASSDIPLAR ha accolto la proposta del presidente di elevare il Premio in palio a 1.500 euro per ciascuna delle due candidate.
L’ottimo livello degli elaborati ha confermato la validità della formula del Premio e l’attenzione con la quale le nuove generazioni guardano allo studio delle attività diplomatiche e dei suoi principali protagonisti. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi