DALL’UNICEF L’APPELLO PER 1,1 MILIONI DI BAMBINI IN MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA PER PROTEGGERLI DAL FREDDO

DALL’UNICEF L’APPELLO PER 1,1 MILIONI DI BAMBINI IN MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA PER PROTEGGERLI DAL FREDDO

GINEVRA\ aise\ - Raggiungere 1,1 milioni di bambini in Medio Oriente e Nord Africa per aiutare a contrastare i rischi di malattie, assenze scolastiche o grave freddo a causa delle anticipate rigide condizioni metereologiche e temperature arrivate al disotto dello zero in diverse aree. Questo l’obiettivo dell’Unicef che nel prossimo inverno fornirà assistenza salvavita ai bambini in Egitto, Iraq, Giordania, Libano, Palestina, Siria e Turchia.
“Conflitti e sfollamenti protratti nel tempo stanno rendendo i bisogni umanitari dei bambini più gravi che mai. Molti bambini sono stati costretti a lasciare le proprie case, alcuni diverse volte. Vivono tutti in condizioni difficili”, ha dichiarato Geert Cappelaere, Direttore regionale UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa. “È necessario fornire tempestivamente protezione contro il freddo adesso, prima che arrivi un inverno che i bambini vulnerabili dovranno affrontare con conseguenze terribili”.
Con risorse limitate e quasi nessun accesso a cure mediche, milioni di bambini nella regione sono vulnerabili a gravi malattie legate al freddo. Le famiglie sfollate che vivono in condizioni basiche in campi e rifugi sovraffollati non possono permettersi le provviste di base per proteggere i propri bambini dal freddo.
Quest’anno l’UNICEF chiede urgentemente supporto prima dell’arrivo dell’inverno per poter raggiungere, insieme con i suoi partner, circa 1,1 milioni di bambini con oltre mezzo milione di kit con abiti invernali che comprendono giacche, pantaloni, guanti, cappelli, scarpe, calzini, sciarpe, coperte termiche, riscaldamento, aiuti medici salvavita e fornendo riscaldamento alle classi per consentire ai bambini di continuare ad accedere all’istruzione in ambienti riscaldati.
Lo scorso anno, con il supporto dei donatori, l’UNICEF ha raggiunto 850.000 bambini con un pacchetto di servizi e aiuti per l’inverno. Quest’anno, l’UNICEF chiede ai donatori, al settore privato e alle organizzazioni filantropiche nel mondo di dare un generoso supporto agli sforzi dell’UNICEF per la risposta all’inverno e aiutare i bambini nella regione. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi