ELISA SI DOPPIA: UN GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO AL CONCERTO DI LONDRA – DI PHIL BAGLINI OLLAND

ELISA SI DOPPIA: UN GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO AL CONCERTO DI LONDRA – di Phil Baglini Olland

LONDRA\ aise\ - “Elisa doppia se stessa. Il concerto di ieri sera alla Union Chapel di Londra è stato straordinario. Emozioni, cori e applausi di italiani e inglesi hanno fatto da sfondo alla fonte inesauribile di energia che Elisa Toffoli ha emanato dal palco”. Ne scrive Phil Baglini Olland che a Londra dirige l’ItaloEuropeo.
“Non è la prima volta che Elisa fa tutto esaurito a Londra, ma stavolta c’era qualcosa di diverso, come se fosse ritornata a trovare degli amici. Gli inglesi che oramai la conoscono come star internazionale erano lì tutti, nella Chapel, e cantavano con lei, alternando brani italiani e inglesi: d’altronde il linguaggio della musica è universale, ma per proporlo bisogna essere grandi star della musica internazionale. Ed Elisa lo è.
Davanti al microfono o con uno strumento, Elisa si trasforma in una Nala. La sua musica e i testi cuciono nell’aria trame infinite di passione e sentimento che vanno dritte al cuore della gente. Elisa è una star che è rimasta vicino alle persone e i fan vedono in lei un megafono, una sorta di seconda bocca dalla quale gridare o lodare gli spazi più nascosti dell’essere umano. Elisa è semplice e per questo grande.
Sul palco di Londra Elisa ha portato tutto il suo essere, tutta la sua carriera che parte da oltre 20 anni fa, dopo aver realizzato 10 album in studio, 2 dal vivo, e vendendo oltre 5,5 milioni di dischi certificati da M&D e FIMI, riscuotendo successo anche in Europa e in Nord America.
Londra la ama. Sarà per il fatto che lei ama Londra. La possiamo trovare spesso a Camden Town.
Alla Union Chapel si è assistito ad una messa solenne di danza dell’anima, la stessa che Elisa mette da anni per esprimere se stessa, per allontanare quel passato non sempre colorato, ma che alla fine la grinta di questa ragazza, diventata donna sul palco, è riuscita a dipingere con i colori dell’arcobaleno.
Il concerto di Elisa a Londra lascia il segno come un fiume in piena. Lascia tutti con la voglia di cantare le sue canzoni, come molti facevano ieri sera nelle metro di ritorno dal concerto.
Un concerto che fa già desiderare il prossimo in programma ad agosto ad Edimburgo, dove Elisa sarà come sempre un sole in quell’universo musicale che solo lei sa creare e dove le note diventano stelle, per far sognare le persone. Dove una canzone non finisce, ma vive in quegli universi paralleli chiamati persone, le stesse che la amano da sempre”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi