FARE BUSINESS ALL’ESTERO

FARE BUSINESS ALL’ESTERO

ROMA – focus/ aise - Il mondo dell’imprenditoria creativa in Italia costituisce una risorsa per la vita economica del Paese ed è sempre più spesso soggetto a positive contaminazioni derivanti dall’apertura a nuovi mercati e dall’incontro con più culture.
È dedicato alla Thailandia il prossimo appuntamento per le imprese, organizzato da CNA International Academy che, periodicamente, attraverso un team di figure qualificate, offre una serie di strumenti formativi volti ad illustrare le caratteristiche necessarie per fare business all'estero. Il prossimo incontro è centrato sulle possibilità offerte dal mercato thailandese. Appuntamento lunedì 4 febbraio alle 16:30 alla Casa delle Imprese - CNA di Roma (Viale Guglielmo Massaia 31).
Relatore dell'incontro sarà Michele Tomea, Segretario Generale della Thai-Italian Chamber of Commerce, che dopo il suo intervento sarà a disposizione dei partecipanti per incontri B2B.
L’incontro è organizzato dallo Sportello Internazionalizzazione CNA di Roma con il contributo della Camera di Commercio di Roma.
Anche l’Africa, continente ricco di produzione culturale e creativa, sensibile al Made in Italy e terra d’origine di molte persone che oggi vivono, studiano, lavorano in Italia, è luogo ideale in cui possono nascere (e da cui possono provenire) nuove opportunità di incontro interculturale e di impresa creativa.
La Winter School “Food, Fashion & Arts: Imprese Creative tra Italia e Africa” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore si inserisce in questo scenario e fornisce competenze trasversali a chi desideri approfondire i nessi tra Italia e Africa e/o sviluppare modelli di business ispirati dall’incontro tra imprenditorialità e creatività italiana e africana.
In quest'ambito sulla scorta dell'esperienza ormai decennale sviluppata nel continente africano, CNA Federmoda ha collaborato al percorso formativo realizzato. In particolare Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda ha tenuto un incontro con gli studenti della Winter School sul tema "Il settore moda nella competizione internazionale. L'esperienza italiana: l'artigianato nella moda e il valore aggiunto della filiera". Infine, ultimi giorni di iscrizione per partecipare a Sol d’Oro Emisfero Nord, in programma a Verona dal 6 all’11 febbraio. Il più importante concorso internazionale dedicato all’olio extravergine di oliva di qualità – l’unico con degustazioni alla cieca e una giuria di esperti internazionali – si preannuncia come una grande sfida alla capacità dei produttori e dei frantoi di affrontare una campagna oleicola che, nel bacino del Mediterraneo, si è caratterizzata quest’anno come molto difficile. Alla prova della qualità anche gli “absolute beginners”, cioè i piccoli produttori con un imbottigliato inferiore a 1.500 litri, ammessi per la prima volta alla competizione. La nuova categoria, che si aggiunge alle cinque già presenti (extravergine fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso, monovarietali e biologici) è stata introdotta con l’obiettivo di valorizzare il lavoro di chi, ancora piccolo produttore, fa comunque dell’eccellenza la sua scelta strategica di marketing. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi