FIRMATO A DOHA ACCORDO MAECI-UNESCO PER L’ISTRUZIONE INFANTILE IN IRAQ

FIRMATO A DOHA ACCORDO MAECI-UNESCO PER L’ISTRUZIONE INFANTILE IN IRAQ

DOHA\ aise\ - Il Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Giorgio Marrapodi, e il Direttore dell’Ufficio UNESCO in Iraq, Paolo Fontani, hanno firmato oggi a Doha un accordo per la realizzazione di un progetto congiunto di cooperazione, finalizzato ad assicurare accesso all’istruzione ai bambini in Iraq che ne sono esclusi.
L’accordo – spiega la Farnesina – è parte di un più ampio programma finanziato anche dalla Fondazione qatarina Education Above All. L’Italia sosterrà il progetto con un milione di euro, con l’obiettivo di contribuire a rimuovere alcuni degli ostacoli che limitano in Iraq l’accesso all’istruzione. I fondi saranno impiegati da UNESCO per rimettere in funzione dieci scuole, condurre campagne per promuoverne l’iscrizione e fornire kit scolastici a circa 17.000 bambini e bambine dei Governatorati di Salah al-Din e Baghdad.
“Nel contesto iracheno – ha commentato il Direttore Generale Marrapodi – diventa ancora più importante anche altrove creare sinergie tra le diverse conoscenze ed esperienze: Iraq, Italia, Education Above All e UNESCO offriranno ciascuno un importante contributo alle attività del progetto. Siamo fiduciosi che questo progetto possa costituire un punto di partenza per una più ampia e fruttuosa collaborazione trilaterale con il Qatar, in Iraq e in altri contesti”.
In occasione della cerimonia di firma dell’accordo, Paolo Fontani, Direttore dell’Ufficio UNESCO in Iraq, ha sostenuto che “UNESCO è particolarmente grata al Governo italiano e a Educate A Child, il programma globale della Fondazione Education Above All, per il supporto assicurato al progetto. Il miglioramento dell’accesso all’istruzione per bambini e bambine che ne sono esclusi è il miglior possibile contributo per il loro futuro e per quello dell’Iraq”.
L’Ambasciatore d’Italia in Qatar, Pasquale Salzano, ha commentato “siamo lieti che la firma di questo accordo avvenga a Doha nella cornice del WISE Summit con focus in particolare sull’accesso all’istruzione per i bambini nei paesi più svantaggiati. L’Italia è da sempre tra i maggiori contributori di UNESCO e l’intesa di progetto siglata oggi a Doha rafforza il nostro impegno per la promozione dell’accesso all’istruzione, a fianco del Qatar e della fondazione Education Above All, impegnata in Iraq, in Africa e nel mondo per la scolarizzazione di oltre 10 milioni di minori che vivono in aree di crisi”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi