IDD 2019: A BARCELLONA PREMIATE DUE STUDENTESSE IED NEL CONCORSO "ARCHITETTURE OMEOPATICHE PER IL FUTURO DELLA CITTÀ"

IDD 2019: A BARCELLONA PREMIATE DUE STUDENTESSE IED NEL CONCORSO "ARCHITETTURE OMEOPATICHE PER IL FUTURO DELLA CITTÀ"

BARCELLONA\ aise\ - Il Consolato Generale d’Italia a Barcellona ha annunciato che le vincitrici del concorso "Architetture omeopatiche per il futuro della città", indetto insieme con l'Istituto Italiano di Cultura e IED - Istituto Europeo di Design, sono Camilla Morandi e Anna Valdeolivas Martinez, studentesse IED Barcellona, con il progetto AURA, per il suo valore come "piccola architettura" che genera un senso di comunità e di azione nello spazio urbano, e per la sua versatilità di cui si può usufruire in molti luoghi della città.
Le vincitrici sono state premiate con la partecipazione a un corso "summer school" da frequentare presso lo IED di Barcellona.
La decisione della giuria - composta da Mario Trimarchi, ambasciatore del design a Barcellona per l'Italian Design Day 2019, Toni Arola, designer industriale, Santi Sallés, designer e urban sketcher, Angelo Gioè, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura, e Marina Ojan, direttrice dell'area Master dello IED di Barcellona - è stata annunciata dalla console generale Gaia Danese al termine della conferenza organizzata dall'Istituto di Cultura e tenuta dall'ambasciatore del design a Barcellona Mario Trimarchi.
La conferenza intitolata "L'Anima Delle Cose" si è tenuta presso l'auditorium del Disseny Hub e ha ricevuto una importante affluenza di pubblico e riscosso grande apprezzamento tra i presenti.
Il Consolato continua nell'ambito del progetto ITmakES a valorizzare e promuovere il talento italiano in Spagna e la cooperazione tra i due Paesi nel settore culturale e creativo, in questo caso nell'ambito della celebrazione dell'Italian Design Day 2019. (aise)


Newsletter
Archivi