IDD LOS ANGELES/ "I LOVE WASTE, WORKING WITH WASTE": LUISA CEVESE E IL PROGETTO RIEDIZIONI ALL’IIC

IDD LOS ANGELES/ "I LOVE WASTE, WORKING WITH WASTE": LUISA CEVESE E IL PROGETTO RIEDIZIONI ALL’IIC

LOS ANGELES\ aise\ - In occasione del 20 marzo, terza Giornata del Design Italiano nel Mondo, la speciale iniziativa lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale per promuovere il design contemporaneo italiano nel mondo, Luisa Cevese, scelta come "ambasciatore" del design italiano a Los Angeles per il 2019, inaugurerà presso l’Istituto Italiano di Cultura la mostra "I love waste, working with waste - Luisa Cevese e il progetto Riedizioni" e terrà alcune conferenze.
In esposizione sino al 29 giugno presso la galleria dell’Istituto, oggetti di design unici e ricercati frutto del suo raffinato e creativo riutilizzo degli scarti tessili.
Nata a Milano, la designer autodidatta con un particolare interesse per l’arte e i tessuti, dal 1978 al 1983 ha vissuto e lavorato a Londra, negli Stati Uniti e in Messico. Dal 1984 disegna tessuti di design per fashion e interior designer e aziende tessili, agenzie pubblicitarie e negozi di accessori ed interni, tra cui De Padova, Gallia e Peter, J. W. Thompson, Diego Della Valle, Dolce&Gabbana, Romeo Gigli, Bonotto, Maharam, Hermès, Chanel e Comme des Garçons. Dal 1993 al 1995 tiene conferenze e lezioni in scuole d’arte e design in Italia e all’estero. Nel 1996 fonda Luisa Cevese Riedizioni, una linea di tessuti e prodotti composti dalla combinazione di scarti dell’industria tessile e poliuretano.
Riedizioni è una collezione di prodotti fatti di un materiale innovativo ed originale, chiamato II (undici), che combina scarti di tessuti con la plastica. II è il risultato di due elementi opposti e contradditori: (I) l’elemento tessuto (caldo, prezioso, soffice) e (I) l’elemento plastica (freddo, rigido, economico e di scarto). Il risultato (II) non è la somma dei due, bensì un terzo elemento superiore all’unione dei due. I prodotti sono simili ma mai uguali. Ogni pezzo è unico e fatto a mano in Italia da un sistema di produzione eco-sostenibile che utilizza sia fibre naturali che artificiali.
La mostra a Los Angeles è organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura e dal Consolato Generale d’Italia in collaborazione con Riedizioni Milano, SCI-Arc e Cooper Hewitt Smithsonian Design Museum e sarà ad ingresso libero. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi