IL DESIGN E LA CITTÀ DEL FUTURO: LA CONFERENZA A LUBIANA

IL DESIGN E LA CITTÀ DEL FUTURO: LA CONFERENZA A LUBIANA

LUBIANA\ aise\ - Si terrà mercoledì 20 marzo, presso il Castello di Fužine, Lubiana, la conferenza dal titolo “Il design e la città del futuro”, organizzata in sinergia tra l’Ambasciata d’Italia a Lubiana, l’Istituto Italiano di Cultura in Slovenia e l’Ufficio dell’Agenzia ICE a Lubiana, in collaborazione con MAO – Museo di Architettura e Design.
L’inizio di questa terza edizione inizierà alle 18 e sono previsti gli interventi degli architetti Michele Rossi (Park Associati, Milano) e Aleš Vrhovec (GregorcVrhovec, Ljubljana).
L'Italian Design Day si svolge in oltre 100 città del mondo. Un affermato esperto italiano sarà a Lubiana per presentare alcuni tra i progetti più originali sviluppati in Italia negli ultimi anni e promuovere collaborazioni con il mondo accademico e professionale sloveno.
L'evento è organizzato su iniziativa del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, in collaborazione con Agenzia ICE, Triennale di Milano, Salone del Mobile di Milano, Associazione per il Disegno Industriale, Fondazione Compasso d’Oro.
Il tema è il rapporto tra design e progettazione della complessa realtà delle città contemporanee.
Michele Rossi è fondatore, insieme a Filippo Pagliani, dello studio Park Associati di Milano. Dal 1999 affianca all’attività di progettazione quella dell’insegnamento, con docenze alla St. Martin School of Art di Londra e al Politecnico di Milano. È attivo come relatore su tematiche legate all’architettura e in particolare alla rigenerazione urbana, ambito chiave per Park Associati, come testimonia a Milano la completa riprogettazione degli headquarters di Engie, nell’ex area industriale di Bicocca.
Aleš Vrhovec ha dato vita allo studio GregorcVrhovec arhitekti nel 1989, insieme a Vanja Gregorc. Dal 2018 è membro del Consiglio di amministrazione di ACE (Architects Council of Europe). Tra i numerosi progetti realizzati dallo studio si segnala la Casa Slovenia ai Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang in Corea del Sud. Gregorc e Vrhovec considerano la recente costruzione realizzata in Barjanska cesta, il più alto edificio in legno per appartamenti a Lubiana, come progetto simbolico della loro visione orientata alla sostenibilità e al disegno di spazi innovativi. (aise) 

Newsletter
Archivi