IL DESIGN MADE IN ITALY

ROMA – focus/ aise – Grande successo per il design made in Italy al German Design Award 2019, uno dei riconoscimenti più prestigiosi al mondo nel settore del disegno industriale. Il richiamo all’automotive. Due ruote che lo rendono estremamente agile e unico nell’inversione di direzione. Ma soprattutto forme arrotondate e pulite. Sono questi i principali elementi che hanno portato YAPE, il sistema a guida autonoma per la last mile delivery interamente made in Italy, a vincere l’ambito premio. Il veicolo, nato e sviluppato in Yape Srl del Gruppo e-Novia, la Fabbrica di Imprese, ha primeggiato nella categoria degli Utility Vehicles sorpassando prodotti internazionali dedicati all’industria e alla logistica. Il premio è stato consegnato ufficialmente nel corso di una serata di gala a Francoforte nell’ambito dell’Ambiente Trade Show l’8 febbraio. “YAPE, con il suo design arrotondato così friendly e appealing, è la soluzione perfetta per l'ultimo miglio – scrive la giuria del premio nelle motivazioni -. Una straordinaria alternativa alla consegna di merci tramite drone”. Un successo, quello del sistema di consegne a guida autonoma, che contribuisce ad accendere i riflettori sulle potenzialità dell’hi-tech made in Italy. YAPE, acronimo di Your Autonomous Pony Express, è il primo veicolo autonomo elettrico per lo urban delivery progettato e creato interamente in Italia. Ha caratteristiche che lo rendono unico e particolarmente adatto a muoversi negli spazi stretti e irregolari dei centri storici italiani ed europei, sia su marciapiede (a una velocità massima di 6 chilometri orari) sia su pista ciclabile (fino a 20 km orari) con un’autonomia di circa 80 km. YAPE viaggia su due ruote dotate di motori elettrici autonomi che minimizzano il consumo di energia massimizzando l’agilità di movimento e avendo la possibilità di effettuare rotazioni sul posto e di superare facilmente ostacoli come il bordo del marciapiede o le rotaie del tram. L’ecosistema YAPE è fondato su una piattaforma di gestione grazie alla quale un utente, tramite una app, può chiamare il robot (ad esempio sotto casa propria) e affidare il pacchetto al suo vano porta pacchi – con capacità di carico fino a 70 chilogrammi – indicando nella app il destinatario: l’indirizzo potrà essere determinato anche in modo automatico dalla posizione GPS del destinatario registrato alla piattaforma. La partenza e la consegna del pacco sono certificati da un sistema che combina le credenziali nello smartphone di mittente e destinatario abilitando l’apertura del vano soltanto alle persone autorizzate dalla piattaforma, la cui identità è verificata dal robot.
Grande riconoscimento anche per Qooder, che ha ricevuto l’“Excellent Product Design – Motorcycles” grazie alla sua originalità, essendo l’unico veicolo al mondo a 4 ruote che unisce il meglio del mondo delle auto con quello delle motociclette. Il veicolo è stato nominato e scelto dal network esclusivo formato dai membri del panel Design Innovation Product Scouting del German Design Council, di cui fanno parte associazioni, designer, proprietari e direttori di brand di rinomate compagnie. Il veicolo rappresenta un nuovo concetto di mobilità all'avanguardia, è dotato di 4 ruote da 14 pollici e dispone di un motore da 400cc.Inoltre, si guida con la patente B. Qooder è stato progettato per rispondere a quelle che sono le problematiche del commuting quotidiano, per affrontare con sicurezza ogni tipo di strada anche quella più dissestata. Il mezzo dispone del rivoluzionario sistema di sospensioni HTS Hydraulic Tilting System, brevettato a livello mondiale, che gli consente di piegarsi simultaneamente con agilità e di mantenersi aderente all’asfalto. (focus\ aise)