IL "MISTERO BUFFO" DI DARIO FO AD OSAKA

IL "MISTERO BUFFO" DI DARIO FO AD OSAKA

OSAKA\ aise\ - A Osaka viene portato in scena il capolavoro teatrale di Dario Fo "Mistero Buffo" grazie all’Istituto Italiano di Cultura di Osaka, diretto da Stefano Fossati, nella veste di organizzatore e promotore dell’inedito progetto teatrale in collaborazione con Milano Genius e ASG Produzione, nonché con il Patrocinio del Comune di Milano e la Città di Osaka.
Andata in scena quasi cinquant’anni fa all’Università di Milano, l’opera fu un’autentica rivoluzione, diventando una delle opere più rappresentative del teatro italiano del Novecento e di Dario Fo in particolare, destinata a mettere le basi per un nuovo teatro, proposto e reinventato ogni volta in modo diverso. La capacità del testo di adattarsi naturalmente a qualsiasi pubblico grazie alla particolare scrittura, che predilige una lingua onomatopeica e corporale accessibile a tutti, nonché il messaggio che "nella tradizione dei giullari medievali, dileggia il potere e restituisce la dignità agli oppressi" - questa la motivazione con cui l’Accademia di Svezia consegnò a Fo il Nobel per la letteratura nel 1997 - ne hanno fatto uno dei punti di riferimento del teatro contemporaneo europeo.
Il "Mistero" a cui fa riferimento il titolo altro non è che la rappresentazione in chiave giullaresca e critica di alcune storie della bibbia e storie sacre riadattate in vari monologhi e scene ispirate tanto al teatro medievale quanto al mondo di oggi.
La rappresentazione di Osaka vede tre attori italiani del gruppo Fronda Anomala (Lorenzo Tolusso, Diego Coscia, Elisa Pistis) avvicendarsi in uno spettacolo pieno di energia, divertente ed emozionante dove una ragazza sarda, un piemontese e un lombardo, usando proprio la tecnica del grammelot, comunicano con gesti e corpo il significato dell’azione, anche senza che si comprenda realmente nessuna parola. Obiettivo della compagnia è infatti proporre lo spirito dell’opera originale per le nuove generazioni legate alle necessità della società contemporanea.
Lo spettacolo si articola in quattro brani ormai classici come La fame dello Zanni, Maria sotto la Croce, l’Avvocato Inglese e Il Parlamento del Ruzzante. Ogni scena è accompagnata da una breve introduzione in giapponese con la voce narrante di Miko Nakai, che spiegherà il contesto di quanto sta per succedere e l’anima del personaggio.
Lo spettacolo andrà in scena il 12 aprile, alle ore 19.30, presso la Osaka City Central Public Hall con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. (aise)


Newsletter
Archivi