IL SOTTOSEGRETARIO DI STEFANO INAUGURA IL PROGETTO BIKE-BIKE TO WORK DELLA FARNESINA

IL SOTTOSEGRETARIO DI STEFANO INAUGURA IL PROGETTO BIKE-BIKE TO WORK DELLA FARNESINA

ROMA\ aise\ - In occasione della Giornata per la Mobilità Sostenibile della Farnesina, è stato inaugurato oggi, 23 maggio, alla presenza del sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Manlio Di Stefano, un nuovo parcheggio pubblico per biciclette attiguo all’ingresso ospiti del Palazzo, finanziato dal Comune di Roma, e uno spogliatoio con ambienti separati per uomini e donne che consentirà ai dipendenti di cambiarsi prima di iniziare la giornata di lavoro.
Il progetto "Bike-Bike to Work", recentemente premiato al Forum PA 2019, ha l’obiettivo di incoraggiare la mobilità sostenibile e il trasporto integrato delle circa 3 mila persone che ogni giorno lavorano alla Farnesina. Continua così l'impegno del Ministero per l’iniziativa "Farnesina verde", che mira a limitare l'impatto ambientale sia a Roma che nella rete diplomatico-consolare nel mondo.
"L'Italia che tanto siamo abituati a raccontare in negativo in realtà sta andando benissimo, in ambito europeo, in materia di ambiente", ha commentato il sottosegretario Di Stefano, nel corso dell'inaugurazione, ricordando che tanto il Ministero quanto la rete consolare sono "impegnati nel progetto Plastic Free" e, ha aggiunto, "vogliamo diffondere sempre più la cultura delle tre R: riduci, riusa e ricicla". Di Stefano ha citato, a tale proposito, la recente installazione di distributori di acqua al Ministero e la distribuzione ai dipendenti di oltre 2 mila borracce in alluminio riciclato.
Il direttore generale per l'Amministrazione, l'Informatica e le Comunicazioni, Nicandro Cascardi, ha sottolineato che "questi progetti, ma anche l'impianto fotovoltaico sul tetto della Farnesina che consente di illuminare il palazzo a costo zero e la mensa ecosostenibile e a chilometro zero, hanno l'obiettivo, allo stesso tempo, di migliorare il benessere delle persone ma anche di incidere sull'impatto ambientale della nostra presenza sul territorio". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi