IL VICE MINISTRO SERENI A TIRANA: “UN ERRORE STORICO” LA MANCATA APERTURA DEI NEGOZIATI PER INGRESSO ALBANIA NELLA UE

IL VICE MINISTRO SERENI A TIRANA: “UN ERRORE STORICO” LA MANCATA APERTURA DEI NEGOZIATI PER INGRESSO ALBANIA NELLA UE

TIRANA\ aise\ - Il vice ministro agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Marina Sereni, ha incontrato ieri a Tirana il collega albanese, con delega anche per l'Europa, Etjen Xhafaj.
“L’Italia è al fianco dell’Albania, che ha intrapreso coraggiose riforme interne, anche con l’obiettivo di procedere nel proprio percorso verso l’integrazione nell’Unione Europea”, ha detto il vice ministro Sereni, esprimendo la delusione dell’Italia per la mancata apertura dei negoziati UE con l’Albania. “Un errore storico”, lo ha definito Sereni, assicurando che “continueremo ad assicurare il nostro sostegno all’allargamento dell’UE ai Balcani occidentali e in particolar modo al percorso di integrazione europea dell’Albania”.
Nella prospettiva di continuare a sostenere lo sforzo riformista in atto, il vice ministro italiano ha segnalato la necessità che tutte le parti politiche nel Paese si impegnino per ristabilire un dialogo costruttivo e partecipato, superando l’attuale fase di polarizzazione politica.
Nel corso della giornata, Marina Sereni ha poi partecipato alla presentazione del libro “Italiani dell’Est” di Riccardo Venturi e Lorenzo Colantoni: un racconto delle comunità italiane in undici Paesi dell’Est Europa. Il libro è parte della serie “Italiani d’Europa”, realizzato con il sostegno della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero della Farnesina.
Oggi il vice ministro parteciperà, sempre a Tirana, alla Conferenza Mediterranea annuale dell’OSCE, in qualità di membro della Troika di Presidenza dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa. (aise)

 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi