INDIA: L’AMBASCIATA APRE 29 DROPBOX PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI VISTO PER L'ITALIA

INDIA: L’AMBASCIATA APRE 29 DROPBOX PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI VISTO PER L

NEW DELHI\ aise\ - Per facilitare la raccolta di domande di visto da località indiane lontane dai Centri VFS, l’Ambasciata d’Italia a New Delhi ha aperto 29 dropbox dislocati in tutta l'India, dove i richiedenti di visto per l’Italia potranno presentare le loro domande.
I dropbox – spiega l’Ambasciata – sono cassette di raccolta delle domande di visto destinate ai richiedenti che non sono tenuti a fornire dati biometrici. Questi comprendono richiedenti di visto a lungo termine (Visto D); minori di 12 anni e richiedenti già in possesso di visto Schengen rilasciato negli ultimi 59 mesi (purché emessi dopo il 28 febbraio 2016).
Le 29 località dove sarà possibile presentare domanda di visto attraverso i dropbox sono per l’India settentrionale: Amritsar, Lucknow, Ludhiana, Srinagar, Dehradun, Agra, Shimla e Bhopal; per l’India occidentale e meridionale: Nasik, Nagpur, Indore, Surat, Coimbatore, Manipal, Raipur, Vijaywada,Trivandrum, Vishakhapatnam e Mangalore; per l’ India orientale: Bhubaneswar, Guwahati, Sikkim, Meghalaya, Patna, Itanagar, Ranchi, Imphal, Kohima e Agartala.
Prima di recarsi al punto di consegna, i richiedenti devono contattare il numero telefonico 022-67866004. I punti di consegna sono operativi tutti i giorni, dalle ore 09:00 e alle 15:00. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi