LA COLLEZIONE FARNESINA ARRIVA IN INDIA

LA COLLEZIONE FARNESINA ARRIVA IN INDIA

NEW DELHI\ aise\ - Come ogni anno, la città di Delhi ospita in questi giorni l’India Art Fair, una fiera che riflette e rappresenta la fervente scena artistica contemporanea, offrendo particolari e inediti scorci del panorama culturale delle nazioni vicine.
Il programma della fiera prevede la partecipazione di una serie di gallerie, artisti, collezioni private, collettivi artistici, Istituzioni nazionali, eventi culturali e festival.
Il suo obiettivo è permettere a un pubblico locale e internazionale di entrare a contatto in modo innovativo con la storia della cultura e dello sviluppo delle regioni del Sud Est Asiatico.
In occasione della fiera, fino a domenica prossima 3 febbraio, l’Istituto Italiano di Cultura di New Delhi esporrà all’India Art Fair una selezione di 13 opere appartenenti alla Collezione Farnesina, una delle maggiori collezioni di arte italiana contemporanea, ospitata negli spazi del Ministero degli Affari Esteri italiano.
Tale selezione di opere mira a trasmettere al pubblico indiano una prospettiva di quanto il panorama artistico italiano contemporaneo abbia da offrire, spaziando dalla fotografia di grandi maestri come Gabriele Basilico e Mimmo Jodice, fino al gruppo della Scuola Romana e a grandi innovatori come Luigi Ontani. Tra le opere in mostra anche Migration India di Pietro Ruffo, che è permanentemente ospitata a Calcutta, Ossimoro sorvolante di Ontani, Dame Ninette de Valois di Enrico Baj, e A spasso con la natura di Bruno Ceccobelli.
Al termine della fiera, la Collezione Farnesina verrà esposta all’Istituto Italiano di Cultura di New Delhi, dal 13 Febbraio al 2 Marzo.
La Collezione Farnesina, raccolta d’arte contemporanea del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nasce nel 2000 e sottolinea un preciso indirizzo progettuale del Ministero, che ha fatto della ricerca artistica contemporanea un ambito d’intervento strategico della propria politica culturale. A partire da un primo significativo nucleo di acquisizioni, che videro la commissione di un importante apparato decorativo e di numerose opere d’arte nel corso degli anni Cinquanta e Sessanta, l’operato di diversi comitati scientifici ha dato vita nel corso del tempo a una selezione che ha raccolto opere di altissimo profilo per la storia dell’arte italiana del Novecento. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi