LA SETTIMANA DELL’ENIT

LA SETTIMANA DELL’ENIT

ROMA – focus/ aise – L’Italia è sempre più meta del turismo mice (meeting, incentive, congress, events). Secondo le prime anticipazioni sui dati ICCA 2018 l'Italia conta 522 eventi realizzati e cresce del +1,4% rispetto al 2017. Secondo la classifica ICCA 2018 (International Conference of Conversation Analysis), con l'entrata della Francia, il Bel Paese è al 6° posto nel mondo e 5° nella classifica europea delle principali destinazioni per numero di incontri d’affari (ICCA ranking 2018).
A presentare le ultime tendenze di settore l’Ufficio Studi Enit che, attraverso questionari inviati agli operatori di settore presenti con l’Agenzia all’Imex di Francoforte in programma la scorsa settimana, ha individuato gli ultimi trend mice. Si punta su turismo esperienziale (44,4% delle associazioni di operatori), alta cucina e benessere (29,4% dell’hotellerie) ed ecosostenibilità (nel 25% degli enti territoriali). Sia gli enti territoriali che le Dmo si stanno adoperando per lo sviluppo sostenibile territoriale, ambientale e legato alle materie prime, alle produzioni bio e in generale al benessere.
Stando alle elaborazioni dell’Ufficio Studi Enit, la cultura, l’arte e la possibilità di fruire delle destinazioni in termini di “saperi” e di “saper fare” rappresentano asset imprescindibili per un posizionamento competitivo. L’hôtellerie punta sul fattore del valore aggiunto dato dall’haute cuisine e dal wellness; le associazioni di operatori sono quelle che più degli altri soggetti di mercato spingono sul volano del turismo esperienziale, in grado di valorizzare le singole capacità imprenditoriali incentrate sui fattori comuni del territorio (tradizione, cultura materiale e immateriale, produzioni tipiche agroalimentari ed artigianali, ecc.); infine, le location specializzate mirano alla promozione di iniziative ecosostenibili con la fruizione consapevole delle risorse del territorio.
ENIT ha portato dunque ad Imex, il salone internazionale specializzato in viaggi incentive, incontri ed eventi, l’Italia protagonista e destinazione top per il turismo d’affari di tutto il mondo sostenendo l’attività di internazionalizzazione delle imprese del settore.
Alla kermesse di tre giorni hanno partecipato 57 operatori italiani tra convention bureau e club di prodotto, alberghi e resort, centri congressuali, PCO e DMC, raccolti presso lo stand ENIT/Italia D400 nel padiglione 8. Sempre l’Enit è stata presente come co-sponsor all’Italian Pavilion in occasione della 72esima edizione del Festival di Cannes fino al 25 maggio insieme con altri partner istituzionali quali la Direzione Generale Cinema del MIBAC, il MISE, l'ICE, l'Istituto Luce – Cinecittà, Anica e le Film Commissions italiane.
Oltre alle azioni di branding per tutta la durata della kermesse, l’Agenzia Nazionale del Turismo ha riunito il network dell’industria cinematografica per un appuntamento rivolto alla travel industry locale e alla stampa con un appuntamento speciale al “turismo cinematografico” in programma domani, giovedì 23 maggio, all'Hotel Majestic Barrière, in occasione della proiezione del film italiano "Il Traditore" di Marco Bellocchio in concorso a Cannes. L’obiettivo è promuovere le mete italiane, scenografie naturali del cinema. "L'Italie, un plateau à ciel ouvert" è il tema dell'evento al quale hanno partecipato, tra gli altri, l'Ambasciatrice d'Italia in Francia Teresa Castaldo e il Direttore Esecutivo dell’Enit Giovanni Bastianelli. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi