LE ASSOCIAZIONI PER I PIÙ PICCOLI

LE ASSOCIAZIONI PER I PIÙ PICCOLI

ROMA - focus/ aise - “Questa è la storia di una chiocciolina e di una grande balena marina...”. Il primo incontro dell’anno con “Favole...qui, là, altrove...”, appuntamento dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie organizzato da “Italia Altrove Düsseldorf”, si è tenuto sabato.
In questa occasione è stato letto in italiano il libro “La chiocciolina e la balena”, capolavoro di Julia Donaldson e Axel Scheffler (autori di Bastoncino, Gruffalò, Topo Brigante). Il racconto, pubblicato nel 2003, ha vinto numerosi premi tra i quali il Pre-School Award nel 2004 come miglior libro dell’anno per bambini in età prescolare.
La favola è stata letta e interpretata da Verena Sander, attrice e pedagoga teatrale. Verena ha studiato presso la Theaterfachschule di Siegburg e all’Akademie der Kulturellen Bildung des Bundes und des Landes NRW a Remscheid. Recita sul palcoscenico da circa 15 anni e, dal 2011, tiene corsi di teatro per grandi e piccini.
Creare un ponte tra le generazioni rileggendo il passato con un linguaggio più che mai attuale. Obiettivo centrato per l'Associazione Bellunesi nel Mondo con la mostra a fumetti “Oltre l'ignoto”, ospitata al MiM Belluno (Museo interattivo delle Migrazioni) dal 7 dicembre al 13 gennaio scorso. Una mostra per far capire ai bambini e ai ragazzi che anche la storia dell'emigrazione è fatta di eroi. Anzi, supereroi. Personaggi incredibili, capaci di affrontare, appunto, “l'ignoto” e finire con le loro avventure tracciate in un fumetto. Le avventure in questione sono quelle di Anna Rech e Giovanni Dalla Costa, meglio noto come Jack Costa. Due contadini partiti dal Veneto povero e senza nulla da offrire di fine '800 e sbarcati nella terra promessa del Nuovo Mondo: in Brasile lei, negli Stati Uniti lui. Un uomo e una donna in grado di vincere insidie, ostacoli, difficoltà, pericoli di ogni tipo e rendere eccezionali le loro vite. Anna, di Pedavena, vedova con sette figli a carico, mette in piedi una locanda nel Rio Grande do Sul, in un paese che pian piano si espande attorno al suo locale e che oggi porta il suo nome: Ana Rech. Jack, di Pederobba, dovendo rimediare a un incendio che ha devastato casa e raccolto della sua famiglia, si mette alla ricerca dell'oro in Alaska, diventando uno dei pionieri della mitica “gold rush” americana, partita in California e conclusasi in quella che ancor oggi, non a caso, è definita “l'ultima frontiera”. Vite da film, esposte per oltre un mese al MiM, nella sede dell'Abm. Oltre 350 i visitatori, tra cui diversi istituti scolastici. A tal proposito a breve sarà anche proposto un nuovo laboratorio didattico dedicato ai bambini della scuola dell’infanzia con un video in cui, attraverso i fumetti di Andrea Barattin, verrà raccontata la straordinaria avventura di Anna e Jack.
Infine, venerdì è andato in scena lo spettacolo “Serata con le muse”, organizzato dalla Famiglia Bellunese di Padova, con l’obiettivo di raccogliere fondi per ricostruire il parco giochi del comune di Rocca Pietore gravemente danneggiato dal maltempo del 29 ottobre 2018. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi