L’ECCELLENZA ARTISTICA ITALIANA INCONTRA IL PATRIMONIO CULTURALE CINESE: LA NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI A LUZHOU

L’ECCELLENZA ARTISTICA ITALIANA INCONTRA IL PATRIMONIO CULTURALE CINESE: LA NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI A LUZHOU

CHONGQING\ aise\ - Il 23 e 24 marzo scorsi, nell'ambito della Settimana della Cultura Italiana a Luzhou, organizzata in occasione della partecipazione dell'Italia alla China International Alcoholic Drinks Expo in qualità di Paese Ospite d'Onore, la città del Sichuan ha ospitato due esibizioni musicali della Nuova Orchestra Scarlatti diretta dal Maestro Roberto Fiore.
Fortemente voluto dalle autorità locali per promuovere gli scambi culturali italo-cinesi e celebrare la grande musica italiana in Cina, il Maestro Fiore, Direttore d'orchestra e compositore, si è affidato alla storica Orchestra “Nuova Scarlatti” e alla soprano Romina Casucci, tra le figure di spicco nel panorama vocale italiano contemporaneo.
“Abbiamo creato un evento unico nel suo genere che ha unito Italia e Cina sotto il segno della cultura e della musica. Con impegno e serietà, e grazie al supporto del Consolato Generale d'Italia a Chongqing, siamo riusciti a portare in Cina una delle più prestigiose orchestre italiane. Fondata nel 1993, la Scarlatti ha scritto pagine importanti della storia della musica italiana degli ultimi 25 anni”, ha commentato Fiore. “Quarantacinque musicisti sono riusciti a preparare in pochissimo tempo due concerti di altissimo livello. Abbiamo incluso alla scaletta diversi brani musicali cinesi e sono pienamente soddisfatto di come l’orchestra abbia affrontato questa sfida”.
“Siamo stati fortunati ad avere con noi l’eccellente Romina Casucci, che, su mio invito personale, ha dato la sua disponibilità per partecipare a questo progetto”, ha aggiunto il Maestro. “La sua performance è stata assolutamente impeccabile e sentita. Abbiamo regalato al pubblico l'immancabile O Sole Mio, interpretato come solo pochi sanno fare. La Maestra Casucci si è addirittura cimentata in un famosissimo brano cinese, Ti amo Cina, sfoderando un cinese impeccabile".
Il Maestro Fiore ha poi espresso i propri ringraziamenti agli organizzatori e collaboratori: "desidero ringraziare la città di Luzhou, ma soprattutto WeOperaStudio e Dafne Tian Hui, perchè senza il loro supporto non sarebbe stato possibile vivere questa esperienza. Un ringraziamento speciale va inoltre a Pan, il nostro angelo custode, al Maestro Gaetano Russo, Presidente dell'Orchestra Nuova Scarlatti, Salvatore Palmieri e Pierluigi Marotta, il cui apporto è stato fondamentale per il successo di questo progetto”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi