L’ITALIANO IN SVIZZERA: LA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE SVIZZERO CAROBBIO IN VISITA UFFICIALE ALLA DANTE ALIGHIERI

L’ITALIANO IN SVIZZERA: LA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE SVIZZERO CAROBBIO IN VISITA UFFICIALE ALLA DANTE ALIGHIERI

ROMA\ aise\ - In occasione della visita ufficiale della Presidente del Consiglio Nazionale svizzero, Marina Carobbio Guscetti, il prossimo 3 maggio si svolgerà a Palazzo Firenze a Roma un incontro con il Presidente della Società Dante Alighieri Andrea Riccardi per discutere i temi relativi alla diffusione e all’insegnamento della lingua e della cultura italiane in Svizzera.
Di origine ticinese, dall’ottobre 2018 Presidente del Consiglio Nazionale svizzero, Marina Carobbio Guscetti ha scelto l’uso dell’italiano quale lingua ufficiale per i lavori parlamentari. Terzo idioma d’uso dopo il tedesco e il francese, l’italiano è parlato dall’8,2% della popolazione nazionale. I dati forniti dall’Osservatorio Linguistico della Svizzera italiana in valore assoluto dicono che su un totale di 8.224.553 abitanti sono 672.938 i parlanti il nostro idioma. Suddiviso per aree linguistiche, l’uso dell’italiano risulta al 4,4% nella regione tedesca, al 4,8% in quella francese e all’87,8% nel Canton Ticino.
“Ho sempre considerato la Svizzera parte integrante della coscienza e dell’identità culturale italiana”, ha affermato il Presidente Andrea Riccardi. “Terra generosa da sempre e luogo di accoglienza, la Svizzera è anche la casa delle lingue, oltre che della pace e del dialogo."
La Dante Alighieri, presente ai lavori del Forum Italo-Svizzero per gli accordi bilaterali tra i due Paesi, opera in tutti cantoni attraverso una rete di 21 Comitati e circa 3.000 soci.
Al termine dell’incontro la Presidente Marina Carobbio Guscetti riceverà l'attestato di socio onorario della Dante in segno di riconoscimento per i suoi meriti nella promozione della lingua italiana in Svizzera. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi