MADURO: “SALARIO MÍNIMO 18MILA BOLÍVARES SOBERANOS”

MADURO: “SALARIO MÍNIMO 18MILA BOLÍVARES SOBERANOS”

CARACAS\ aise\ - “Il valore del Petro sarà di 26mila bolívares Soberanos. Di conseguenza, il salario minimo ascenderà a 18mila bolívares Soberanos. Il presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, ha assegnato al Petro, la cripto-moneta venezuelana, il nuovo valore e aumentato il salario del lavoratore. L’annuncio è stato fatto in occasione della presentazione di un anno di Gestione e dell’annuncio del nuovo “Plan de la Patria”, il programma economico per i prossimi sei anni. La promessa, conquistare il benessere per il Paese”. Così su “La voce d’Italia”, quotidiano online diretto a Caracas da Mauro Bafile.
“L’annuncio del capo dello Stato non ha sorpreso. Si dava per scontato. L’iperinflazione distrugge quotidianamente il potere d’acquisto del venezolano e l’incremento salariale era un provvedimento atteso.
– L’economia – ha detto il capo dello Stato – non può essere svincolata da un obiettivo: lo sviluppo sociale.
Nel corso del suo discorso alla nazione, il presidente Maduro ha ammesso che la produzione petrolifera ha sofferto una drastica contrazione e ha identificato nella “corruzione” una delle principali cause. Le risorse ottenute attraverso la vendita del greggio avrebbero subito una riduzione del 944 per cento.
Il “Plan de la Patria”
Il presidente Maduro ha illustrato per sommi capi gli obiettivi del nuovo “Plan de la Patria”. La prima meta annunciata è stata ridurre al 2 per cento la disoccupazione.
– Per il 2025 – ha assicurato il presidente Maduro – avremo 18 milioni di persone lavorando nel sistema dell’economia nazionale. Dobbiamo creare 4 milioni di posti di lavoro.
Ha quindi fatto riferimento al coefficiente dell’indice Gini che, a suo avviso, dovrà portarsi a 0,260 punti.
– Il più basso e meno disuguale di tutta l’America Latina e i Caraibi – ha detto -. Propongo miseria zero per il Venezuela nel 2025.
Il presidente Maduro ha quindi promesso la costruzione di ben cinque milioni di case popolari che saranno consegnate ai possessori della “Tessera della Patria”. Ma non è tutto. Tra gli obiettivi del capo dello Stato c’è quello di portare a 5milioni 500 mila il numero dei pensionati, con un incremento di un milione 100mila pensionati.
Ha annunciato che un milione di giovani saranno assimilati dal programma “Chamba Juvenil”. Nell’ambito del programma “Chamba juvenil Vuelta al campo”, il capo dello Stato ha assicurato che 300 mila ettari saranno messi a disposizione dei giovani affinché possano creare le proprie aziende agricole.
Le reazioni
Le reazioni al discorso del presidente Maduro non si sono fatte attendere. Il deputato Josè Guerra ha affermato che i provvedimenti annunciati dal capo dello Stato sono un cocktail esplosivo. Nel suo account in Twitter ha scritto:
“Misure espansive con provvedimenti contrattivi: una mescolanza esplosiva”
Orlando Ochoa, dal canto suo, fa notare come l’incremento del salario premerà sull’iperinflazione.
“Nessuna meta annunciata dal presidente nel suo mondo parallelo è raggiungibile. È un esercizio di demagogia, irresponsabilità e cinismo””. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi