MATTARELLA IN ANGOLA: SVILUPPARE AMICIZIA E COOPERAZIONE CON L’ITALIA

MATTARELLA IN ANGOLA: SVILUPPARE AMICIZIA E COOPERAZIONE CON L’ITALIA

LUANDA\ aise\ - “Ho detto al Presidente che avverto l’onore di essere il primo Presidente della Repubblica italiana in visita di Stato in Angola per sottolineare l'amicizia che vi è tra i nostri Paesi da lunghissimo tempo, da sempre, in tutte le circostanze e condizioni, particolarmente in quella fondamentale dell'indipendenza dell’Angola”. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a margine del suo incontro con il Presidente dell’Angola João Lourenço, oggi a Luanda.
“Questa collaborazione e questa amicizia vengono ulteriormente rafforzate dall’incontro di oggi”, ha aggiunto Mattarella, che ai giornalisti ha spiegato: “ho espresso al Presidente Lourenço l'apprezzamento e l'ammirazione dell'Italia per la sua azione di governo riformatrice e per il ruolo importante e fondamentale che l'Angola svolge nel continente africano, in questa regione dell’Africa, per la stabilità e la collaborazione tra i Paesi. Abbiamo parlato molto della nostra collaborazione economica, da tempo sviluppata in settori importanti e abbiamo convenuto che vi sono ampi margini per aumentarla, di una collaborazione crescente tra aziende angolane e italiane, in diversi settori, alcuni di particolare interesse come quelli dell’agro-alimentare, delle infrastrutture, dell’energia”.
“Vi sono molti settori in cui possiamo collaborare proficuamente e, questa è intenzione reciproca, sviluppare amicizia e cooperazione”, ha sottolineato il Capo dello Stato. “Abbiamo registrato un’amicizia che è testata oggi dalla firma di un memorandum d'intesa che approfondisce le modalità di questa collaborazione. Vi sono tante ragioni che motivavano questo atto di amicizia che oggi abbiamo sottolineato, tra il Presidente Lourenço e me, tra Angola e Italia, nella collaborazione politica, economica e culturale. La vicinanza tra le nostre istituzioni di governo riflettono amicizia tra i nostri popoli che vorremmo stimolare e sviluppare ulteriormente anche sul piano culturale e turistico”.
“Vi sono tante ragioni di vicinanza che sono state tutte riassunte ulteriormente nell'invito che ho rivolto al Presidente Lourenço a recarsi in visita in Italia dove sarà graditissimo e a cui riserveremo un'accoglienza di grande amicizia, come quella che ha cortesemente riservato a me quest’oggi”, ha concluso. “Lo ringrazio molto. Il nostro impegno dei nostri Paesi è un’occasione importante”.
Nel pomeriggio Mattarella ha visitato l’ospedale Divina Provvidenza e, successivamente, la Fortezza e il Museo delle Forze Armate.
Domani, 7 febbraio, il Capo dello Stato avrà un colloquio con il Presidente dell’Assemblea Nazionale, Fernando da Piedade Dias dos Santos, al termine del quale terrà una Prolusione alla presenza dei Parlamentari riuniti in sessione solenne. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi