MENDOZA: L’ASSOCIAZIONE PIEMONTESE IN CONSOLATO

MENDOZA: L’ASSOCIAZIONE PIEMONTESE IN CONSOLATO

MENDOZA\ aise\ - Una nutrita delegazione dell’Associazione Famija Piemontèisa di Mendoza, presieduta dalla Presidente Ana Occelli, è stata ricevuta nei giorni scorsi in Consolato dal nuovo Console, Piero Vaira. Scopo della visita quello di presentare l’Associazione e di approfondire il rapporto di collaborazione tra il Consolato ed i Piemontesi della regione del Cuyo, i quali – a loro volta - fanno parte della FAPA (Federazione dell’Associazioni Piemontese dell’Argentina). Con l’occasione, i membri dell’associazione hanno voluto esprimere la loro simpatia nella conoscenza delle radici del Console Vaira, nato a Bra (Cuneo) nel cuore del Piemonte.
Nella riunione – riporta il Consolato – sono state affrontate varie tematiche, tra le quali, l’importante ruolo che svolgono attualmente le associazioni italiane regionali nel preservare e, allo stesso tempo, far conoscere sia le tradizioni che le novità in materia culturale, commerciale e sociale, frutto dell’evoluzione e dello scambio quotidiano tra l’Italia e l’Argentina. In questo senso, i Piemontesi di Mendoza hanno fatto riferimento all’ultimo Congresso Nazionale svoltosi a Mendoza pochi mesi fa con grande partecipazione delle associazioni provenienti da tutte le provincie argentine.
“Noi piemontesi di Mendoza – ha detto la presidente Occelli – siamo riconosciuti e stimati per le nostre festività più importanti: la castagnata d’autunno e la Bagna Cauda, ormai manifestazioni che nessuno si vuole perdere all’anno e che coinvolgono circa 200 persone sedute al tavolo in ogni occasione”.
I rappresentanti giovanili dell’Associazione hanno infine segnalato al Console la necessità di continuare a cooperare in modo coordinato e sempre più profondo nelle iniziative di scambio formativo e commerciale con il Piemonte e l’Italia. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi