METÀ VENEZUELA DI NUOVO SENZA SERVIZIO ELETTRICO

METÀ VENEZUELA DI NUOVO SENZA SERVIZIO ELETTRICO

CARACAS\ aise\ - “È trascorsa appena una settimana da quando il governo ha annunciato che il servizio elettrico era stato restituito in tutto il Paese, e di nuovo oltre la metà del Venezuela è all’oscuro. Ben 14 Stati del Paese soffrono le conseguenze di un “black-out” che, si spera, non sia così prolungato come quello del 7 marzo. Gli Stati senza elettricità sono: Aragua, Bolívar, Lara, Táchira, Mérida, Portuguesa, Barinas, Anzoátegui, Yaracuy, Carabobo, Zulia, Nueva Esparta, Miranda, Vargas”. È quanto si legge su “La voce d’Italia”, quotidiano online diretto a Caracas da Mauro Bafile.
“In Caracas, come nelle principali città del Paese, è il caos. Tutte le linee della metropolitana hanno interrotto il servizio, i semafori non funzionano e Protezione Civile e Pompieri sono impegnati nel riscattare i “caraqueños” rimasti intrappolati negli ascensori.
Gran da fare ha anche la polizia. Si teme che ci possano essere conati di saccheggio come quelli che caratterizzarono i giorni del prolungato black-out
Il ministro Jorge Rodríguez ha attribuito l’interruzione del servizio elettrico a un non ben precisato sabotaggio cibernetico e ha assicurato che l’elettricità è stata restituita in tempo record. Gli utenti delle reti sociali, però, affermano il contrario e sostengono che la maggior parte del Paese è ancora senza luce”. (aise) 

Newsletter
Archivi