MISSIONE IN LIBANO: IL GENERALE DEL COL INCONTRA MINISTRO ELIAS BOU SAAB

BEIRUT\ aise\ - Il Generale di Divisione Stefano Del Col, Capo della Missione UNIFIL, ha incontrato ieri mattina a Beirut il neo Ministro della Difesa libanese, Elias Bou Saab.
Il dialogo – riporta la Difesa – è stato improntato alla massima “cordialità e concretezza”. Il Generale Del Col, in particolare, ha confermato al Ministro l’impegno di UNIFIL per il consolidamento del processo di stabilizzazione del Libano del Sud, nel pieno rispetto delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.
Dopo essersi congratulato con il Ministro Saab per la recentissima nomina ed avere espresso soddisfazione per la formazione del nuovo governo, il Generale Del Col ha voluto ribadire come le Lebanese Armed Forces rappresentino per UNIFIL il partner strategico: molte delle attività operative svolte dai Caschi Blu, infatti, sono condotte in stretta collaborazione con le LAF.
In questo contesto, è stato ribadito, risulta essenziale la prosecuzione dell’impegno per la costituzione del “Model Regiment”, così come auspicato dalla risoluzione delle Nazione Unite 2433, così da consentire un effettivo ed efficace controllo del territorio nel Sud del Paese da parte delle autorità libanesi e mostrare alla comunità internazionale l’impegno del Libano nel volere assumere un concreto ed effettivo controllo del territorio a Sud del Litani.
Allo stesso tempo, il rafforzamento delle capacità esprimibili dalla LAF Navy è altrettanto importante per sostenere il passaggio delle responsabilità tra la Maritime Task Force di UNIFIL e le autorità libanesi.
Il Ministro Saab, concordando sull’importanza del consolidamento del processo di stabilizzazione del Sud, ha rinnovato l’impegno del nuovo esecutivo a continuare a lavorare lungo il camino tracciato dalle Nazioni Unite. Il neo ministro ha anche avuto parole di vivo apprezzamento per il lavoro svolto dagli oltre 11000 Caschi Blu posti sotto comando del Generale Del Col, la cui presenza – è stato ricordato – testimonia l’impegno della Comunità Internazionale nel promuovere il dialogo pacifico di tutti i principali attori in questa delicata area geografica. (aise)