NEW YORK: NISSOLI (FI) INCONTRA L’ASSOCIAZIONE “ITALIA OGGI CONSULTANTANTS” E L’“ASSOCIAZIONE ITALIANA IERI, OGGI, DOMANI”

NEW YORK: NISSOLI (FI) INCONTRA L’ASSOCIAZIONE “ITALIA OGGI CONSULTANTANTS” E L’“ASSOCIAZIONE ITALIANA IERI, OGGI, DOMANI”

NEW YORK\ aise\ - Continuano gli impegni di Fucisa Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Centro e Nord America, tra le associazioni italiane negli USA, in raccordo con il suo lavoro parlamentare, dopo aver presentato un Disegno di Legge per l’Associazionismo italiano nel mondo.
Nello fine settimana appena passato, Nissoli è stata a Long Island, nel cuore dello Stato di New York, per l’inaugurazione dell’Associazione Italia Oggi Consultantants presieduta da Maria Teresa Buffa.
La parlamentare si è quindi recata nel New Jersey dove, invitata dal Cavalier Picolli, ha partecipato al 37esimo Gala annuale dell’Associazione Italiana Ieri, Oggi, Domani, dove, alla presenza del Console Generale Genuardi, del vice segretario del Cgie Silvana Mangione, del Vice Console onorario Dominique Caruso e di Suor Myriam Castelli, ha premiato alcuni esponenti della comunità italiana che si sono distinti per il loro impegno in favore degli italiani che vivono in quell’area.
“Un‘altra tappa, altri incontri, un lavoro che continua – commenta Nissoli - per conoscere i nostri connazionali che vivono all'estero, ma anche per fare il mio lavoro, ovvero rappresentare l'Italia e raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissa e che caratterizzano il ruolo parlamentare fuori dall'Aula di Montecitorio, giornate intense ma che vale la pena di “mettere in agenda” perché l'Italia è molto più grande di quanto si pensi, e ad ogni mio viaggio ne ho la conferma”.
Nissoli ha rivolto alle due Associazioni parole di ringraziamento per il loro impegno nel mantenere vivo il legame con la Madrepatria e, ricordando il suo DDL sull’associazionismo, ha evidenziato che incontrando le associazioni sul territorio ha “la conferma che l’associazionismo è il fulcro delle nostre Comunità all’estero, il luogo dove si vive in maniera speciale la nostra appartenenza alla terra di origine”.
È stato, dunque, un fine settimana “denso di impegni nella East Coast americana per ascoltare le esigenze delle Comunità italiane del posto e tradurle, poi, in lavoro parlamentare, nonostante le difficoltà che si riscontrano, vista la scarsa attenzione del Governo verso gli italiani all’estero”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi