RASSEGNA DEI MEDIA ITALIANI NEL MONDO

RASSEGNA DEI MEDIA ITALIANI NEL MONDO

ROMA - focus/ aise - “Il voto della Camera dei comuni sulla bozza di accordo per l’uscita ordinata di Londra dall’Ue potrebbe far perdere il diritto di voto degli italiani residenti nel Regno Unito per le elezioni europee. Proprio così. In base alle regole italiane, i connazionali all’estero possono partecipare al voto per il rinnovo del Parlamento europeo solo se residenti in un altro Stato membro dell’Ue. In caso di hard Brexit, i circa 315mila iscritti all’Aire d’oltre Manica saranno costretti a tornare in patria, visto che a maggio l’isola potrebbe essere un Paese extra-comunitario". Ne scrive Emanuele Bonini su “Eunews”, quotidiano online diretto a Bruxelles da Lorenzo Robustelli.
“I rapporti tra Svizzera e Italia “sono globalmente buoni”, come ha avuto modo di dire il ministro degli Esteri Ignazio Cassis al termine dell’incontro a Lugano con il suo omologo italiano Enzo Moavero, ma le posizioni su tassazione dei frontalieri e reciprocità nell’accesso ai rispettivi mercati finanziari restano distanti. O meglio, Roma non sembra intenzionata ad assecondare le richieste di Berna”. Così scrive Leonardo Spagnoli su “swissinfo.ch”, quotidiano online multilingue edito a Berna. Una panoramica sulla situazione venezuelana con il governo Maduro sempre più in difficoltà è quella fatta da Giulia Pozzi per "La Voce di New York", il quotidiano online diretto da Stefano Vaccara. Su "Il DeutschItalia", giornale diretto a Berlino da Alessandro Brogani, Rosanna Sabella tocca un tema scottante, quello dei tesori d'arte trafugati dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale.
“Se il mondo della scienza avesse il suo celebrity show, assomiglierebbe molto a “Superstars of STEM”. Attraverso questa iniziativa, ogni anno Science and Technology Australia nomina sessanta professioniste dal mondo della scienza, della tecnologia, dell'ingegneria e della matematica (le quattro discipline dell'acronimo STEM) per farne delle ambasciatrici del cambiamento. Un cambiamento del paradigma secondo il quale il mondo delle scienze è prevalentemente appannaggio di professionisti e accademici uomini. Il programma, attraverso le voci delle superstar della scienza, vuole infatti incoraggiare giovani donne ad intraprendere una carriera in ambiti che sono stati storicamente, e sono tutt’ora, poco frequentati da donne. C’è anche una ricercatrice italiana tra le “Superstars of STEM”, la dottoressa Roberta De Bei”. Ad intervistarla è stata Francesca Valdinoci per Sbs Italian, lo Special Broadcasting Service che trasmette in italiano tutto il giorno programmi radiotelevisivi in italiano in tutta l’Australia. La "Gazzetta Italia”, magazine bilingue diretto a Varsavia da Sebastiano Giorgi, dà notizia della visita a Opole dell'ambasciatore Aldo Amati.
Edda CInarelli, invece, su www.italianiabuenosaires.com.ar denuncia il malfunzionamento del sistema “prenota online”. Per "L'ItaloAmericano", Francesca Bezzone parla della mitica Fiat 500, che sarà uno dei pezzi centrali della mostra The Value of Good Design. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi