UN GHETTO TARDIVO. TORINO, 1679 – 1848: LUCIANO ALLEGRA A PALAZZO MADAMA A TORINO

UN GHETTO TARDIVO. TORINO, 1679 – 1848: LUCIANO ALLEGRA A PALAZZO MADAMA A TORINO

TORINO\ aise\ - In occasione della mostra “Madame Reali: cultura e potere da Parigi a Torino”, Palazzo Madama a Torino propone mercoledì prossimo, 20 marzo, dalle 17.30 la conferenza di Luciano Allegra “Un ghetto tardivo. Torino, 1679 – 1848”.
Nel 1516 venne eretto a Venezia il primo ghetto del mondo e, sul modello di questo, nel corso del Cinquecento la stessa sorte subirono le comunità ebraiche del resto della Penisola. Stranamente il ducato sabaudo non si allineò con gli altri stati italiani: solo nel 1679, a quasi due secoli dalla creazione del ghetto veneziano, si dispose la chiusura nel ghetto degli ebrei piemontesi. Fu un’operazione lunga e controversa, tanto che il ghetto di Torino trovò la sua definitiva sistemazione solo nei primi decenni del Settecento. Nel corso della conferenza ne verranno descritte le caratteristiche architettoniche, la composizione demografica e la struttura sociale dei membri.
Luciano Allegra ha insegnato nelle università della Calabria, di Trieste e di Torino. Si è occupato prevalentemente di storia sociale ed economica dell’Europa fra età moderna ed età contemporanea, con particolare attenzione per la storia della famiglia, la storia urbana e la storia sociale della cultura. Uno dei suoi principali filoni d’interesse è quello della storia ebraica, al quale ha dedicato molti lavori, fra cui Identità in bilico. Il ghetto ebraico di Torino nel Settecento (Torino, Zamorani, 1996). (aise) 

Newsletter
Archivi