UNICEF E FONDAZIONE BARÇA LANCIANO RAPPORTO “METTERSI IN GIOCO”: LO SPORT MIGLIORA IL RENDIMENTO SCOLASTICO E LE COMPETENZE DEI BAMBINI

UNICEF E FONDAZIONE BARÇA LANCIANO RAPPORTO “METTERSI IN GIOCO”: LO SPORT MIGLIORA IL RENDIMENTO SCOLASTICO E LE COMPETENZE DEI BAMBINI

GINEVRA\ aise\ - Secondo un nuovo studio lanciato oggi dalla Fondazione Barça e dall’UNICEF, praticare uno sport migliora il rendimento scolastico dei bambini e lo sviluppo delle loro competenze che comprendono emancipazione, leadership e autostima – contribuendo al loro benessere e alle loro prospettive future.
“Getting into the Game: Understanding the Evidence for Child-Focused Sport for Development” (Mettersi in Gioco: comprendere i dati sullo sviluppo dei bambini attraverso lo sport) comprende analisi di ricerche globali e dati di oltre 300 programmi di sviluppo attraverso lo sport in 100 paesi. Il rapporto è stato commissionato dalla Fondazione Barça ed è stato preparato dai ricercatori del Centro di Ricerca Innocenti dell’UNICEF.
“Da tanto tempo sappiamo che lo sport promuove la salute e lo sviluppo fisico dei bambini, ma ora abbiamo solide prove che suggeriscono che lo sport può avere un potente impatto sulla loro istruzione e sullo sviluppo di competenze utili per la vita”, ha dichiarato la Vicedirettrice generale dell’UNICEF Charlotte Petri Gornitzka. “Dobbiamo utilizzare queste informazioni per stimolare investimenti sullo sport per i bambini, soprattutto per quelli più vulnerabili”.
I dati del rapporto
Le iniziative di successo per lo sviluppo attraverso lo sport richiedono una cooperazione multisettoriale come l’inclusione di elementi formativi e sociali.
Gli allenatori svolgono un ruolo centrale nella salvaguardia dei bambini e nel limitare possibili influenze negative.
Ci sono poche prove che suggeriscono che il coinvolgimento nello sport riduca il rischio di abuso e sfruttamento di un bambino. Infatti, quando non svolti in modo corretto, ci sono indicazioni che alcuni sport possono aumentare il rischio di violenza.
Occorrono maggiori dati per il monitoraggio di iniziative per lo sviluppo attraverso lo sport, compresa più ricerca su come attuarle in modo efficace. È necessaria una partecipazione più significativa dei bambini alla progettazione del programma e alla costruzione dei dati.
“Nel 2019 si celebrano i 30 anni dall’adozione del trattato sui diritti umani più ratificato al mondo, la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e l’Adolescenza che, tra l’altro, prevede che ogni bambino abbia il diritto a divertirsi, giocare e partecipare ad attività artistiche e culturali” ricordano fondazione Barça e UNICEF che, quindi, chiedono ai governi di “impegnarsi a garantire il diritto allo svago e al gioco dei bambini”.
Barça Foundation e UNICEF lavorano insieme dal 2006. La loro collaborazione ha aiutato circa 2 milioni di bambini ad accedere allo sport, al gioco, all’apprendimento e ad iniziative di protezione. Le due organizzazioni hanno identificato una mancanza di dati forti sui programmi di sviluppo attraverso lo sport, che ha portato alla realizzazione di “Getting into the Game”.
In una seconda fase del progetto, i ricercatori testeranno le raccomandazioni del rapporto sui programmi, compresi i progetti UNICEF finanziati da FC Barcelona in Brasile, Cina, Ghana e Sud Africa, e in paesi colpiti da conflitti o disastri.
“Con la presentazione di questa ricerca, la collaborazione tra UNICEF e Fondazione Barça diventa un riferimento nell’ambito dello sport per lo sviluppo nel mondo. Il nostro impegno alla documentazione e al rigore avrà un impatto enorme sulle organizzazioni che lavorano sul campo, migliorando le iniziative e portando ricadute positive sulle vite di milioni di bambini,” ha dichiarato Josep Maria Bartomeu, Presidente di FC Barcelona.
“Questa collaborazione va oltre i programmi di implementazione, va oltre il logo UNICEF sulla maglietta del Barça, oltre la ricerca. È tutto questo e anche di più”, ha dichiarato Jordi Cardoner, Primo Vicepresidente dell’FC Barcelona. “Quest’alleanza ha un valore inestimabile perché in questo modo stiamo definendo lo sport come un grande strumento per migliorare la qualità di vita dei bambini nel mondo”.
“Lo sport non è solo fonte di ispirazione, ma è anche uno strumento concreto per l’inclusione e per garantire i diritti fondamentali di un bambino, come il diritto al gioco,” ha dichiarato Gustavo Suarez Pertierra, Responsabile del Comitato spagnolo per l’UNICEF. “Questo rapporto è un primo passo per imparare come superare le barriere che non consentono ai bambini vulnerabili di partecipare ad attività sportive in ambienti sicuri. Lo sport genera sviluppo e insieme con la Fondazione Barça lavoreremo per dimostrarlo”. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi