VISITA DEL PAPA AD ABU DHABI: COME PARTECIPARE ALLA MESSA

VISITA DEL PAPA AD ABU DHABI: COME PARTECIPARE ALLA MESSA

DUBAI\ aise\ - “Come annunciato, in questo 2019 dedicato alla tolleranza, Papa Francesco visiterà gli Emirati Arabi Uniti – si tratta della prima visita di un pontefice nella penisola arabica -, dal 3 al 5 febbraio prossimi. Francesco ha accolto l’invito che gli aveva rivolto lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi, durante la sua visita in Vaticano nel 2016, per prendere parte ad un incontro interreligioso internazionale sul tema della fratellanza umana”. A poche settimane da questa storica visita, “DubaItaly”, portale fondato e diretto da Elisabetta Norzi, pubblica tutte le informazioni utili alla collettività italiana che volesse partecipare alla Messa celebrata dal Santo Padre.
“In questi tre giorni il Papa parteciperà dunque al Forum (durante il quale pronuncerà il suo discorso), incontrerà privatamente il principe ereditario, visiterà la Grande Moschea e, soprattutto, celebrerà la Messa allo stadio di Abu Dhabi (Zayed Sports City), per la quale il Governo ha dato la storica autorizzazione allo svolgimento di un evento religioso non musulmano in un luogo pubblico.
La messa papale è ovviamente l’evento più atteso dai circa un milione di cattolici che vivono qui negli Emirati Arabi. Come partecipare? I posti disponibili all’interno dello stadio sono 120.000: occorre dunque registrarsi il prima possibile per assicurarsi un biglietto. La registrazione deve avvenire attraverso la propria parrocchia (ovvero dove si segue abitualmente la messa; la registrazione come “parrocchiano” può essere fatta online). Sui siti Web delle diverse parrocchie (qui trovate l’elenco) ci sono tutte le informazioni utili. Ricordiamo che le scadenze per la registrazione, che variano da parrocchia a parrocchia, cadono proprio in questi giorni.
I biglietti, che sono gratuiti, saranno assegnati tra le persone registrate in base alla disponibilità. Gli organizzatori consigliano di visitare spesso i siti web parrocchiali per seguire tutti gli aggiornamenti e avere le informazioni necessarie.
La messa sarà comunque trasmessa in diretta sul sito ufficiale www.uaepapalvisit.org”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi