Alla scoperta della produzione vinicola italiana con l’IIC di Haifa

HAIFA\ aise\ - L’istituto Italiano di Cultura di Haifa inaugura questo lunedì un nuovo ciclo di conferenze online. “Quattro istantanee dall'album del vino italiano” il tema della serie di incontri curati da Amiel Herszage che il prossimo 14 dicembre, dalle 18.00, introdurrà i partecipanti alle diversità regionali dei vini italiani.
Le proprietà organolettiche dei vini sono date da tre elementi interdipendenti: la viticultura, la vinificazione e l’invecchiamento. Il potenziale prodotto di questi tre processi dipende dalle caratteristiche dell’area di coltivazione dei vigneti. Conseguentemente, la diversità dei vini italiani è intrinsecamente legata alla geografia, alla topografia e al tipo di suolo delle regioni italiane.
In questo primo incontro si parlerà dunque delle regioni italiane, delle loro posizioni, del loro clima, delle loro topografie e del tipo di suolo, che insieme spiegano la diversità dei vini italiani che si possono trovare in Israele.
Per partecipare è necessario iscriversi inviando una email all’indirizzo iichaifa@esteri.it per ricevere il link per l'incontro su Zoom.
Il link sarà valido anche per gli incontri successivi.
L'incontro sarà trasmesso live anche sulla pagina FB dell'IIC di Haifa. (aise)