L’ISTAT SUL MOVIMENTO TURISTICO IN ITALIA: PRESENZE DIMEZZATE NEGLI ESERCIZI RICETTIVI

L’Istat sul movimento turistico in Italia: presenze dimezzate negli esercizi ricettivi

ROMA\ aise\ - Nel periodo estivo luglio-settembre 2020 le presenze dei clienti negli esercizi ricettivi sono complessivamente il 63,9% di quelle dell’anno precedente. È quanto emerge dai dati Istat sul movimento turistico in Italia nell’estate 2020. L’istituto nazionale di statistica conferma, dunque, la drammaticità delle cifre delle associazioni di categoria.
Il calo è dovuto soprattutto alle presenze dei clienti stranieri, che sono soltanto il 39,7% rispetto allo stesso trimestre del 2019; i clienti italiani sono stati l’86,2%.
Allargando lo sguardo ai primi nove mesi dell’anno – dunque da gennaio a settembre, l’Istat ha rilevato che, a causa del covid, nei primi tre trimestri del 2020 sono diminuiti drasticamente anche i viaggi svolti dagli italiani per motivi di lavoro dai residenti (-59%). Diminuiti, in misura minore ma comunque ampia, quelli per vacanze (-23%). (aise) 

Newsletter
Archivi