REGENI/ LA FARNESINA: LE CONCLUSIONI DELLA PROCURA EGIZIANA SONO INACCETTABILI

Regeni/ La Farnesina: le conclusioni della procura egiziana sono inaccettabili

ROMA\ aise\ - “La Farnesina ritiene che quanto affermato dalla Procura Generale egiziana relativamente al tragico omicidio di Giulio Regeni sia inaccettabile”. Così il Governo italiano commenta le conclusioni rese note ieri dalla procura del Cairo secondo cui i pm italiani avrebbero condotto le indagini in modo “scorretto” mentre Giulio avrebbe avuto un “comportamento non consono”. Secondo l’Egitto, l’omicidio del ricercatore italiano sarebbe stato eseguito da “un attore terzo” con l’intenzione di nuocere ai rapporti bilaterali tra i due Paesi.
Una versione “inaccettabile” per la Farnesina che, prosegue la nota, “nel ribadire di avere piena fiducia nell’operato della magistratura italiana, continuerà ad agire in tutte le Sedi, inclusa l’Unione europea, affinché la verità sul barbaro omicidio di Giulio Regeni possa finalmente emergere”.
La Farnesina “auspica che la Procura Generale egiziana condivida questa esigenza di verità e fornisca la necessaria collaborazione alla Procura della Repubblica di Roma”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi