RISE e EUCYS: aperti i concorsi europei per giovani creativi

MILANO\ aise\ - La Fast - Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche - ha segnalato in queste ore l’apertura di nuove possibilità per giovani in Europa, con due programmi: RISE, che cerca ragazze e ragazzi talentuosi tra i 15 e i 17 anni provenienti da tutto il mondo, e l’apertura del concorso europeo EUCYS, con la selezione italiana de “I giovani e le scienze” per studenti eccellenti dai 14 ai 20 anni.
Per quanto riguarda il primo, RISE, è un’iniziativa internazionale finanziata con un miliardo di dollari (oggi circa 835 milioni di euro) da due grandi fondi filantropici americani, e si rivolge ad allievi brillanti con un grande potenziale, appassionati di scienza e arte, o qualsivoglia tematica, desiderosi di valorizzare le proprie idee e metterle al servizio dell’umanità. Per partecipare occorre scaricare l’app Hello World-Rise e sottoporre la propria candidatura entro il 29 gennaio 2021.
Poi ci sarà tempo fino al 1° aprile per l’invio dei progetti e dimostrare i propri interessi e le capacità. Non ci sono limiti alla fantasia: musica, filmati, nuovi prodotti, servizi software, costruzione di un movimento sociale o politico. Vengono selezionati 500 finalisti da intervistare tra maggio e luglio. Vengono quindi annunciati i 100 vincitori globali che RISE si impegna a sostenere per la loro crescita umana e professionale per l’intera vita.
“Data l’attenzione della Fast per questa ambiziosa iniziativa – commenta il presidente della Federazione Roberto Buccianti – vedrei con particolare soddisfazione qualche nostro connazionale tra i finalisti. È avvenuto anche per il Global Teacher Prize, che assegna annualmente un milione di dollari al professore più meritevole nel mondo. Quest’anno ha vinto un insegnante indiano che ha voluto condividere metà del fondo con i nove colleghi. Nella rosa dei 10 finalisti c’è Carlo Mazzone, docente ICT al Lucarelli di Benevento; i suoi allievi hanno partecipato a I giovani e le scienze”.
I giovani e le scienze” è, invece, il concorso europeo per gli studenti meritevoli. Inserito nel programma per la valorizzazione delle eccellenze del Ministero dell’Istruzione “Io merito”, il concorso è aperto a tutte le discipline e alle applicazioni della ricerca e della tecnologia. Per la prossima 33a edizione, la Fast attende le candidature con i progetti entro il 22 gennaio 2021. È l’unica occasione per poter essere selezionati per la finale del 6-8 marzo 2021 a Milano e consente ai vincitori di rappresentare l’Italia nelle migliori fiere scientifiche internazionali con riconoscimenti anche in denaro: EUCYS, Regeneron-ISEF, CASTIC, MOSTRATEC, BUCA IMSEF, I-FEST, TISF.
“Dalla prima competizione del 1989 a oggi hanno presentato proposte decide di migliaia di studenti eccellenti - commenta Alberto Pieri, segretario generale della Fast e responsabile del concorso -. Dopo la severa selezione fatta già negli Istituti e poi dalla Giuria Fast, 925 progetti sono arrivati alle finali di Milano e i loro 1980 autori hanno valorizzato l’Italia nelle competizioni internazionali vincendo premi in denaro e riconoscimenti”. (aise)