ROSARIO: LE ATTIVITÀ DEL CONSOLATO GENERALE DURANTE L’EMERGENZA

ROSARIO\ aise\ - 412 connazionali rimpatriati, 191 assistiti in ospedale, 88 sussidi erogati, contatti periodici con il Comites e le associazioni, tante attività culturali, anche se online. Attività a 360 gradi anche – o forse soprattutto – dall’inizio della quarantena per il Consolato generale d’Italia a Rosario.
A sintetizzarne i punti salienti, con l’aiuto dei numeri, è il Console generale Martin Brook nell’ultimo numero della newsletter consolare.
“Per quanto riguarda l’assistenza – scrive Brook – dal 20 marzo al 7 luglio 2020, sono stati rilasciati 215 passaporti, abbiamo assistito finora circa 198 rimpatriati in Italia (+ 106 autorizzazioni consolari per raggiungere l’aeroporto), 88 connazionali verso la Spagna e 20 connazionali verso altri Paesi UE. A tre di loro è stata inoltre prestata assistenza medica: a 1 connazionale in ospedale, a 1 altro in quanto disabile e a 1 assistenza psicologica”. Il totale dei rimpatri è stato di 412 persone.
Il Consolato, aggiunge Brook, “ha concesso in totale 20 prestiti con promessa di restituzione, 17 dei quali per aiuto nell'acquisto dei biglietti aerei e 3 per supporto economico per connazionali bloccati in Argentina”. Inoltre sono stati “consegnati 110 pacchi con generi di prima necessità compresi quelli d’igiene per profilassi anti Covid-19 per altrettanti nuclei familiari con caratteristiche di maggiore vulnerabilità per la presenza di anziani soli, disabili, minori, coprendo circa 400 persone”.
Circa l’assistenza medica, informa Brook, “il Consolato Generale ha stipulato delle convenzioni: con l’Ospedale Italiano di Rosario presso le cui strutture sono in cura 63 connazionali; con una clinica geriatrica dove sono ospitati 8 anziani; con 2 farmacie convenzionate di cui si servono 120 connazionali precedentemente registrati in un elenco di assistiti. Per un totale di assistiti sul piano medico di 191 connazionali”.
Nel capitolo “sussidi ai residenti”, il console generale cita “88 sussidi erogati”.
Gli Uffici, inoltre, “hanno processato un totale di 23.900 mail. Il cellulare d’emergenza ha risposto a 1.458 chiamate, restando disponibile h24/ 7. Il centralino del Consolato Generale ha risposto a 1.470 chiamate”.
Ma non c’è stata solo l’attività di assistenza: in questi mesi il Consolato generale non ha interrotto la promozione culturale.
“In particolare”, scrive il Console generale, “per quanto concerne l’azione rivolta alla collettività residente, abbiamo partecipato a 5 video-riunioni con le associazioni italiane della circoscrizione - - ciascuna con circa 40 partecipanti - convocate con il Comites; 1 video-plenaria del Comites convocata dal Presidente Franco Tirelli e dal Vicepresidente Mariano Gazzola con 23 partecipanti; 2 video-riunioni con la rete onoraria, ciascuna con 15 partecipanti”.
In questi mesi sono stati “quotidiani i rapporti intercorsi con il Comites, il CGIE e i rappresentanti della collettività; in particolare con il Presidente del CAI (Comitato Assistenza agli Italiani) Daniel Liguori e con il Presidente del Club Italiano di Rosario, Marcelo Castello”.
“Intense le attività culturali, celebrative e informative”, aggiunge Brook, che cita “#iocucinoacasa, presentazione di alcuni piatti italiani da parte di noti chef locali (tra cui Cecilia Castagno) già coinvolti durante la Settimana della Cucina Italiana; l’illuminazione per la Festa della Repubblica e per il Giorno dell'Immigrante italiano del Monumento alla Bandiera, complesso monumentale nazionale dall'alto valore storico e simbolico che per la prima volta è stata autorizzata la sua illuminazione con i colori di un Paese diverso dall’Argentina. Il Monumento con il Tricolore italiano ha riscosso una vasta eco mediatica e un successo d'immagine presso il Paese e la collettività”.
E ancora: “abbiamo partecipato a due video conferenze dedicate all'eroe argentino Juan Manuel Belgrano, uno dei padri della Patria, figlio di un italiano e fondatore a Rosario della bandiera argentina. La prima, il 3 giugno con Emilio Varaldo, in collegamento da Imperia con più di 100 partecipanti. La seconda, il 19 giugno, con l'Istituto belgraniano di Rosario, con circa 60 partecipanti. Abbiamo organizzato una video-conferenza congiuntamente con l'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires dedicata alla poetessa Maria Borio che ha presentato il suo nuovo libro di poesie tradotte in spagnolo quale risultato della sua visita a Rosario nel 2018. Presente la Direttrice dell'IIC Donatella Canova”.
Con una video conferenza, il 27 maggio il Consolato generale ha “presentato il nuovo Dirigente scolastico, Michele Negro, alle associazioni dei connazionali dove si tengono corsi d'italiano, alle scuole dove s'insegna l'italiano e ai loro professori, ai docenti del dipartimento di lingue dell'UNR, tra cui Mariano Strano, per un totale di circa 77 partecipanti”.
Svolto anche “un incontro presenziale in Sede con il nuovo Rettore dell'Università Nazionale di Rosario, Franco Bartolacci, e il Segretario Generale dell'UNR, José Goity, per l'avvio della cattedra d'italianistica”.
Nel quadro della manifestazione “FareCinema”, aggiunge Brook, “è stato presentato su piattaforma on line il ciclo “Al Cinema!", dedicato alle più recenti produzioni del cinema italiano che, in occasione della prima proiezione del film, "Notti Magiche", ha totalizzato il numero straordinario di 5.000 spettatori-iscritti da tutta l'Argentina”.
Durante l’emergenza il Consolato ha ripreso la pubblicazione della newsletter a cui si sono abbonate 6mila persone.
Sui social media, conclude Brook, “il Consolato Generale di Rosario è stato presente tramite Facebook, dove ha ricevuto 176 messaggi da privati. Esso ha invece pubblicato 171 post, che hanno raggiunto in media 1.380 utenti, per un totale di 235.959 impressioni. Con Twitter sono state fatte 91 pubblicazioni che hanno raggiunto una media di 700 persone, per un totale di 63.600. Su Instagram abbiamo 1.339 utenti. Infine, su FB / Instagram / Twitter: sono stati condivise le iniziative proposte dal MAECI e dal MIBACT (Raffaello, Dantedí, WeAreItaly, #laculturanonsiferma, #estateitaliana e #viaggioinitalia (Mibact), FareCinema”. (aise)