SCUOLA ITALIANA DI ASMARA: FARNESINA IN PRIMA LINEA PER SCONGIURARE LA CHIUSURA/ L’INCONTRO CON I SINDACATI

ROMA\ aise\ - La situazione della Scuola Statale di Asmara, di cui si paventa la chiusura, è stata al centro dell’incontro Farnesina – Sindacati convocato ieri al Ministero. Richiesto da Flc Cgil, Cisl Fsur, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Gilda Unams, all’incontro, oltre a Roberto Nocella, capo dell’Ufficio V della Direzione Generale Sistema Paese della Farnesina, ha partecipato anche il Direttore Centrale Roberto Vellano che ha illustrato ai sindacati la situazione della scuola e lo stato del confronto in atto con il governo eritreo.
L’amministrazione, riporta la Flc Cgil, ha assicurato l’impegno del Ministero a tentare tutte le strade diplomatiche possibili per scongiurare la chiusura della prestigiosa sede africana, senza però nascondere la delicatezza delle relazioni sindacali. Sicuramente l’amministrazione- è stato ribadito – ha tutto l’interesse e l’intenzione di continuare a garantire la presenza della scuola italiana in Eritrea.
Le organizzazioni sindacali, dal canto loro, hanno manifestato preoccupazione di fronte ad una possibile sospensione delle attività, esprimendo dubbi su una ipotetica, rapida soluzione: pertanto hanno chiesto di essere costantemente aggiornati sull’evolversi della trattativa.
Nella malaugurata ipotesi che le trattative abbiano esito negativo e dunque siano da gestire i trasferimenti del personale attualmente in servizio ad Asmara, la Flc Cgil, sostenuta anche dagli altri sindacati, ha richiesto che la materia sia regolata con un’intesa fra le parti a tutela di tutti i lavoratori.
L’emergenza Asmara ha fatto rinviare gli altri punti all’ordine del giorno, che saranno ripresi mercoledì 1° luglio. (aise)