TRASPORTI ITALIA-FRANCIA POST LOCKDOWN: WEBINAR DELLA CCI NIZZA

NIZZA\ aise\ - Con un buon successo di pubblico e partecipazione, si è svolto giovedì scorso, 18 giugno, il webinar organizzato dalla Camera di Commercio Italiana di Nizza, in collaborazione con Cna Cuneo, sulla riorganizzazione del settore trasporti in questo particolare momento di difficoltà economica, sociale e sanitaria.
L’evento si inserisce in una più ampia serie di appuntamenti a cui la Camera di Commercio di Nizza non ha voluto rinunciare, nonostante l’appena conclusa fase di lockdown, lanciando quindi una versione digitale della riunione. Al dibattito, suddiviso in tre momenti, hanno partecipato in prima battuta le Istituzioni: il saluto dell’Assessore Campora della Città di Genova per rinnovare gli intenti di collaborazione con la città di Nizza e con la Costa Azzurra, nonché per spiegare le trasformazioni di una città in ripresa. A luglio sarà infatti inaugurato il nuovo ponte, a meno di due anni dalla tragedia del Morandi. Per la Ville de Nice è invece intervenuto l’”adjoint” Rudy Salles, che ha spiegato come la città stia riorganizzando i trasporti pubblici, dando priorità a bici e mezzi elettrici, senza dimenticare l’importanza di garantire un regolare transito di auto, treni e tram senza dimenticare l’importanza dell’aeroporto. Per quanto concerne invece l’accoglienza dei turisti, per i quali i trasporti giocano un ruolo fondamentale, Rudy Salles ha annunciato 210 eventi a Nizza durante tutta l’estate. Una città che riprende a vivere, quindi, completamente. Sono seguite le parole del Dirigente di Pianificazione e Programmazione dei Trasporti della Regione Piemonte, Ezio Elia, che ha sottolineato come il territorio piemontese e soprattutto la città di Torino, abbiano dovuto riorganizzare la vita sui mezzi pubblici a fronte delle limitazioni stabilite per il Covid19. Il Dirigente Elia ha anche annunciato un ribasso dei costi del trasporto pubblico, deciso per realizzare un vero ritorno alla normalità. Buone notizie da Limone Piemonte, l’intervento del Sindaco Massimo Riberi ha dato speranza in merito al Tunnel di Tenda, opera strategica per la ripresa dei flussi turistici ed economici tra Italia e Francia. “La ripresa degli scavi è fissata per domani, venerdì 19 giugno” ha dichiarato il Sindaco Riberi. La seconda parte della riunione ha visto sfilare i responsabili di Alitalia Claudia Tiddia e Fabrizio Mazzei, che hanno descritto l’attività della compagnia aerea durante il confinamento, ma hanno anche enunciato le destinazioni per le quali è stata già stabilita una ripresa dei voli (in particolar modo tra Italia e Francia). Un trend in crescita che punta alla regolare ripresa dei traffici. La parola è poi passata a Stanislao Smurra, Dirigente della CME Bus, compagnia di Bus Monegasca che vive di turismo e di trasporti tra Italia e Francia. Smurra, ha descritto le difficoltà incontrate in questo periodo di arresto totale dell’attività, ma guardando con un filo di ottimismo alla prossima stagione, sperando quindi in un 2021 di normalità.
Per concludere, un settore che ha continuato a lavorare in modo imperterrito durante il confinamento, quello dei trasporti merci su strada, è stato rappresentato da Guido Rossi, Direttore di Astra Cuneo. “In un momento così particolare, i camion, spesso considerati un ostacolo su strada, si sono rivelati mezzo essenziale per rifornire l’Europa intera dei beni di prima necessità” ha evidenziato Rossi. Sui rapporti economici e le nuove norme di comportamento della filiera logistica e dei trasporti è intervenuta infine anche l’Avvocato Alessandra Vignone dello Studio Internazionale Torrente Vignone, spiegando le norme ed i protocolli in vigore oggi in Italia per garantire la dovuta sicurezza nelle delicate fasi di relazione tra imprese per la fornitura e consegna delle merci. I lavori sono conclusi dopo 2 ore di dibattito e con i saluti della Presidente della Camera Patrizia Dalmasso.
“Si tratta di appuntamenti realizzati per costruire relazioni, opportunità di confronto e conoscenza. Oggi erano presenti Istituzioni, imprese e professionisti, tutti insieme per dare il loro prezioso contributo - ha detto la Presidente Dalmasso -. Le conferenze della Camera, escono infatti dall’ordinario per l’estremo dinamismo degli argomenti trattati, e nascono proprio con l’intento di essere luogo di aggregazione istituzionale e fonte di nuove collaborazioni economiche, commerciali e turistiche. “Le attività di incontro non finiscono qui - conclude il direttore della Camera Agostino Pesce -: La nostra Camera nasce con il ruolo di creare relazioni commerciali ed istituzionali, presto torneremo a parlare di turismo, di edilizia e di economia, restiamo in prima linea per aiutare imprese, associazioni e amministrazioni a coltivare le relazioni di frontiera”. (aise)