UNGARO (IV): DIMEZZARE L'EVASIONE FISCALE IN 5 ANNI CON FATTURAZIONE ELETTRONICA BIG DATA

ROMA\ aise\ - “I dati del 2019 mostrano che grazie alla fatturazione elettronica sono stati recuperati in un anno oltre 3,5miliardi di euro di evasione IVA, ovvero oltre il 10% del gap IVA italiano, il più alto della UE. L'Italia è stato il primo paese a rendere la fatturazione elettronica obbligatoria diventando l'esempio da seguire per tantissimi paesi”. Queste le parole di Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto in Europa, a commento della relazione di Ernesto Maria Ruffini, direttore dell’Agenzia delle entrate, oggi in audizione alla Commissione Finanze della Camera.
“La fatturazione elettronica è un sistema digitale di emissione e trasmissione delle fatture ideato per rendere più semplice la contabilità delle imprese e contrastare l’evasione fiscale - ha spiegato il deputato in una nota -. Ruffini ha lanciato come sfida quella di dimezzare l'evasione fiscale nell'arco di una legislatura grazie all'innovazione tecnologica. Occorre digitalizzare la PA, favorire l'uso dei Big Data e sostenere una rivoluzione digitale nel rapporto tra Fisco e contribuente, partendo l'anno prossimo con l'uso sperimentale della pre-compilata per le dichiarazioni IVA, per poter recuperare gettito e quindi abbassare le tasse per tutti”. (aise)