José Martí, uomo del mondo: dall’Italia l’omaggio all’eroe nazionale cubano

ROMA\ aise\ - Saranno diverse le città italiane che domani, 28 gennaio, renderanno omaggio a uno degli eroi nazionali cubani, José Martí, uomo del mondo, in occasione del 168° anniversario della sua nascita.
Le iniziative, di carattere politico-culturali, hanno ricevuto il supporto e l’organizzazione dell’Ambasciata di Cuba a Roma, e il Consolato Generale di Cuba a Milano, oltre che le associazioni CONACI - Coordinadora Nacional de Cubanos Residentes en Italia, l’ANAIC - Asociación Nacional de Amistad Italia-Cuba, l’Asociación Cultural “Para un príncipe enano” e l’Asociación de Solidaridad Italia-Cuba-Salerno.
Come di consueto, due di questi omaggi verranno realizzati ai piedi dei busti che ritraggono l’eroe cubano a Roma e a Genova.
Come parte della celebrazione, all’Ambasciata cubana a Roma verrà consegnata l’opera “Il pensatore” de Kamil Bullaudy, artista cubano che si è ispirato alla figura dell’eroe dell’isola caraibica.
Inoltre, sempre nella capitale italiana, sarà affissa una targa appena all’esterno del giardino d’ingresso della sede diplomatica cubana, che diventerà Piazza José Martí.
Nel capoluogo ligure, invece, le celebrazioni saranno organizzate dal Circolo Foresti-De Vena dell’ANAIC, e sarà dedicata specialmente al contingente medico cubano “Henry Reeve” che con due brigate hanno aiutato la sanità italiana nel momento più complesso della pandemia.
A Milano, infine, il Consolato cubano ha organizzato per celebrare l’eroe un concorso letterario dal titolo “Con Luz Martiana”, diretto a bambini italiani e italo-cubani, inoltre ci sarà un evento online, organizzato dal CONACI, dal titolo “Caleidoscopio martiano”, dove parteciperanno intellettuali, artisti e amici di Cuba.
Ci sarà anche l’occasione di pubblicare online il video “José Martí: poesía al Apóstol”, realizzato dall’associazione culturale “Cubeart” in collaborazione con “Sentiero dei Sogni”.
Infine, l’associazione culturale “Para un príncipe enano”, presieduta dalla cubana Olga Lidia Priel, ha organizzato un intercambio sulla opera martiana con la scuola Federico II di Jesi e artisti cubani e italiani, progetto realizzato nell’ambito di “Cultivo una rosa blanca”. (aise)