Riunita l’Assemblea Generale di EuroCham Vietnam

HCMC\ aise\ - Nelle due sedi di Hanoi e HCMC, si è tenuta nel pomeriggio del 25 marzo l’Assemblea Generale di EuroCham, la Camera di Commercio europea in Vietnam, che raccoglie le singole associazioni nazionali di affari dei Paesi europei, compresa l’italiana ICHAM, e le aziende europee attive in Vietnam e partecipanti a titolo individuale.
Nel proprio intervento di apertura, l’ambasciatore Giorgio Aliberti, capo della Delegazione dell’Unione Europea in Vietnam, ha ringraziato EuroCham per il rilevante lavoro svolto a favore della positiva conclusione dell’accordo di libero scambio tra UE e Vietnam (EVFTA) entrato in vigore lo scorso 1° agosto e per la costante attenzione che EuroCham pone ora all’implementazione dell’accordo stesso, attraverso la partecipazione all’EVFTA Council, organismo che riunisce rappresentanti di aziende europee nominati da EuroCham e funzionari di autorità vietnamite interessate alle funzioni commerciali. Analoghi ringraziamenti sono stati espressi, a nome degli Stati membri dell’UE, anche nei riguardi del ruolo che EuroCham svolge quotidianamente a favore del miglioramento del clima di affari del paese, attraverso l’attiva partecipazione ad organismi di raccordo tra settore privato e autorità vietnamite, come il VBF – Vietnam Business Forum, e attraverso la pubblicazione annuale di un libro bianco che, diviso per settori, raccoglie proposte di miglioramento dell’ambiente di affari.
L’Assemblea, cui hanno preso parte il console generale Dante Brandi, il direttore dell’ICE Paolo Lemma, il capo dell’Ufficio economico dell’Ambasciata d’Italia Antonino Tedesco e il cui contributo italiano è stato coordinato dal presidente dell’ICHAM Michele D’Ercole, ha salutato il presidente uscente, Nicolas Audier, che lascia l’incarico dopo sette anni alla guida dell’organismo, e ha eletto un nuovo Comitato esecutivo, dove figurano dirigenti di tre aziende italiane attive nel paese: Piaggio, Intesa San Paolo e Perfetti Van Melle. (aise)