ABM: SUCCESSO ANCHE OLTRE OCEANO PER LA RICERCA “MINATORI DEL BASSO AGORDINO NEGLI U.S.A”

ABM: SUCCESSO ANCHE OLTRE OCEANO PER LA RICERCA “MINATORI DEL BASSO AGORDINO NEGLI U.S.A”

BELLUNO\ aise\ - Grande interesse per la ricerca di Moreno De ZaiacomoMinatori del Basso Agordino negli U.S.A. La grande migrazione a Bingham Canyon (Utah) e negli Stati Uniti dalla fine dell’800 al 1939”. Il lavoro è stato presentato venerdì scorso (12 luglio) ad Agordo in una sala “Don Tamis” gremita.
Numeroso anche il pubblico che da oltre oceano ha seguito l’evento in diretta su Facebook e tramite Radio Abm. Molti i commenti positivi giunti da Stati Uniti, Canada e Argentina, soprattutto da parte di discendenti degli agordini migrati in America nel secolo scorso. Introdotto da Dino Bridda, direttore del mensile Bellunesi nel mondo, De Zaiacomo ha raccontato tramite lettere e documenti raccolti nel corso degli anni quella grande epopea migratoria che dal Basso Agordino ha portato decine di bellunesi a lavorare negli Stati Uniti, soprattutto nelle miniere di Bingham, nello Utah.
Una conferenza di carattere storico che, grazie anche alle testimonianze riportate da De Zaiacomo, ha suscitato una forte emozione e un particolare coinvolgimento tra i presenti. L’iniziativa è stata organizzato dall’Associazione Bellunesi nel Mondo in collaborazione con la Biblioteca civica di Agordo, il Circolo Culturale Agordino e la locale Famiglia Ex Emigranti. (aise) 

Newsletter
Archivi