L’archivio del diavolo: Pupi Avati ospite di “Italia Altrove”

DÜSSELDORF\ aise\ - Incontro online con Pupi Avati: ad organizzarlo le associazioni “Italia Altrove” di Düsseldorf e Francoforte il prossimo 15 aprile alle 20.30 in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Italia Altrove Düsseldorf.
In questa occasione, il famoso regista e scrittore presenterà il suo nuovo libro “L’archivio del diavolo” (Solferino).
La scheda dell’editore. Un cadavere in un sotterraneo. Un giovane parroco troppo ingenuo. Un’indagine su cui grava l’ombra del Male.
Furio Momentè, funzionario del ministero di Grazia e Giustizia, poche settimane fa era rinchiuso nel sotterraneo della chiesa di Lio Piccolo, senza alcuna speranza di poter uscire. Ora si trova di nuovo in un sotterraneo, ma stavolta a Roma, al ministero. Rimosso dal suo incarico ma non licenziato, è stato confinato nell’archivio. Ma come ha fatto a sopravvivere? Nel frattempo a Lio Piccolo, paesino del Polesine, arriva un nuovo parroco, don Stefano. Fin da subito si trova a fare i conti con la tentazione, nella forma della maestra Flora, ma soprattutto con un orribile mistero. Perché, cercando la statua del Santo nei sotterranei della chiesa, rinviene un cadavere in putrefazione… Ma Furio Momentè non era sopravvissuto? E allora, quello, chi è? Proseguendo nella vena thriller-horror di recente acclamata con il film Il Signor Diavolo, Pupi Avati ci riporta nei luoghi e nelle atmosfere del Nordest contadino degli anni Cinquanta. (aise)