PMI DAY: SI CELEBRA NEGLI USA IL 10° ANNIVERSARIO DELL’INIZIATIVA DI CONFINDUSTRIA

PMI DAY: SI CELEBRA NEGLI USA IL 10° ANNIVERSARIO DELL’INIZIATIVA DI CONFINDUSTRIA

MIAMI\ aise\ - Si celebra anche negli Stati Uniti il PMI DAY, la Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese organizzata da Piccola Industria Confindustria, per promuovere tra i giovani studenti americani la diffusione della cultura d’impresa Made in Italy.
L’iniziativa, in crescita negli Stati Uniti grazie alla partnership con la Miami Scientific Italian Community, coinvolge le piccole e medie imprese italiane operanti in USA. In questa edizione, in occasione di ciascun evento del PMI DAY, sarà dedicato un tributo a Giorgio Squinzi, presidente della MAPEI ed ex presidente di Confindustria, scomparso recentemente.
Il PMI DAY, negli Stati Uniti, coinvolge l’Ambasciata d’Italia a Washington ed è realizzato con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; oltre al contributo della Miami Scientific Italian Community, l’evento si avvale della collaborazione di ISSNAF (Italian Scientists and Scholars in North America Foundation), MAYAC e ODLI (Organization for the Development of Italian Studies), AbroadTo the Community of Italian Companies e Orgoglio Brescia.
L’iniziativa, coordinata da Stefano Zapponini, consigliere di Presidenza di Piccola Industria Confindustria e membro dell’International Advisory Board della Miami Scientific Italian Community, è inserita nella Settimana della Cultura d’Impresa organizzata da Confindustria e promossa dalla Commissione UE all’interno della Settimana Europea delle PMI.
"Abbiamo scelto di dedicare in ogni evento del PMI DAY in USA un piccolo tributo a Giorgio Squinzi", spiega Fabio De Furia, presidente della Miami Scientific Italian Community presente allo stabilimento Mapei di Fort Lauderdale, in Florida, che ricorda Squinzi come "un amico, una persona perbene, di grandi capacità e dotato di grande umanità che ha saputo rendere la sua azienda leader nel mercato, innovare i prodotti, tenere sempre aperto e costruttivo il dialogo con i lavoratori. Un imprenditore capace e lungimirante che è stato protagonista della storia recente dell’industria italiana e che con il suo esempio può simboleggiare lo spirito di questa iniziativa e ben rappresentare per i giovani studenti americani un modello a cui ispirarsi per diventare protagonisti dell’economia globalizzata di oggi e nel prossimo futuro". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi