Rio Grande do Sul: l’Abm piange la scomparsa di Luiz Agostinho Contini

BELLUNO\ aise\ - Aveva compiuto da poco 101 anni, essendo nato l’8 febbraio 1920: si è spento serenamente nella sua casa di Nova Prata nel Rio Grande do Sul, Luiz Agostinho Contini, padre di Davino, segretario della Famiglia Bellunese Serra Gaucha. A darne notizia l’Associazione Bellunesi nel Mondo.
La famiglia di Contini, originaria di Gussola, in provincia di Cremona, è stata sempre molto legata con Belluno grazie al matrimonio con Matilde Santa Benvegnù, una dei quattordici figli di Sisto, nato nella frazione Pra di Taibon Agordino il 1° gennaio 1887, a sua volta figlio primogenito di Fedele e Maria Margherita Moretti. Quando aveva solo 15 mesi, Sisto emigrò in Brasile con i genitori, il fratello minore Vittorio e la nonna Margherita Dai Prà, che all’epoca aveva 65 anni, si stabilirono nella zona di Muçum, oggi Santa Teresa, RS: era un’ottima zona dove insediarsi, in quanto le terre risultavano essere fertili e vicine all’acqua.
Matilde Benvegnù portava il nome di una zia materna, emigrata pure lei in Brasile con il marito Isidoro De Nadal ed i figli Giovanni e Maria; furono molti altri i componenti della famiglia Benvegnù che si stabilirono nel Rio Grande. Tra i discendenti di questa famiglia ricordiamo Monsignor Giovanni Benvegnù (1907-1985), fratello di Sisto, la cui causa di beatificazione è ufficialmente aperta dal 2011.
Matilde e Luiz Agostinho hanno avuto undici figli, tra cui il già menzionato Davino, il quale ha compiuto diversi viaggi in Italia ed in particolare a Taibon, non solo per motivi di lavoro, ma anche per ritrovare i luoghi da dove erano partiti il nonno e il bisnonno. (aise)