BUDAPEST: STEFANIA SPEZIANI NUOVO SEGRETARIO GENERALE DELLA CCIU

BUDAPEST: STEFANIA SPEZIANI NUOVO SEGRETARIO GENERALE DELLA CCIU

BUDAPEST\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura a Budapest ha ospitato la scorsa settimana l’Assemblea Generale della Camera di Commercio Italiana in Ungheria.
Ad aprire l’Assemblea annuale - un momento fondamentale della vita camerale per incontrarsi e conoscere al meglio le iniziative della Camera – è stato il Presidente, Francesco Maria Mari. Teresa Testa, attachè dell’Ambasciata Italiana in Ungheria, ha portato i saluti dell’Ambasciatore Massimo Rustico, assente per motivi di lavoro, mentre il Presidente del Collegio dei Sindaci, Gàbor Sólyom, membro fondatore della CCIU, ha ripercorso rapidamente la storia della Camera.
Mari ha quindi presentato ai soci il neo eletto Segretario Generale, Stefania Speziani, che – riporta la CCIU - ha assicurato “il suo impegno nel portare la Camera verso i bisogni dei Soci e chiedendo il loro aiuto affinché il proprio impegno sia il più concreto possibile”.
Dopo aver ripercorso l’anno appena trascorso, il Presidente Mari ha accennato alle attività programmate per il 2019, citando la consegna del marchio “Ospitalità Italiana” al ristorante Avalon di Miskolc, in programma questo giugno, l’organizzazione di workshop tematici in collaborazione con i Soci mirati per agevolare il lavoro delle aziende, il “Focus Ungheria” per far conoscere la realtà commerciale ungherese tra gli imprenditori italiani e i progetti editoriali della Camera.
Con particolare riferimento a quest’ultimo punto, Mari ha presentato il nuovo numero del semestrale “Il Ponte” e ha annunciato la prossima uscita della monografia “Ungheria in pillole”, una descrizione del sistema economico ungherese dedicata alle aziende italiane interessate ad internazionalizzare ed entrare nel mercato ungherese. Il presidente ha, infine, annunciato la prima stampa della guida “Italian Presence in Hungary”, una ricerca condotta dalla Camera col fine di mappare la presenza italiana sul territorio ungherese.
L’assemblea si è chiusa con l’illustrazione del bilancio – poi approvato all’unanimità – da parte del tesoriere Renato Fava. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi