Progetto 10 Comuni: il percorso di promozione turistica promosso da CCI Nizza

NIZZA\ aise\ - Promuovere la propria destinazione in Francia: sono ufficialmente riaperte le candidature a “10 Comuni” il progetto di promozione turistica della Camera di Commercio Italiana di Nizza e Costa Azzurra che torna anche nel 2022.
Negli ultimi due anni, nonostante la crisi del turismo, hanno aderito al progetto città da tutta Italia. Da Genova a Cuneo, da Imperia a La Spezia, da Alassio ad Urbino, passando per Bra…
Il progetto propone una significativa serie di azioni per incentivare al turismo proveniente dalla Francia sviluppato su 365 giorni: viaggi educativi ed incoming con giornalisti, promozione digitale e diffusa su magazine e riviste dedicate, organizzazione di incontri Istituzionali con le città e personalità della Costa Azzurra e del Principato di Monaco. Nell’ambito del progetto la Camera di Commercio, che ha sede nel centro di Nizza, svolge anche la funzione di ufficio turistico per i Comuni aderenti e si occupa di informare privati, aziende ed associazioni, anche durante fiere e manifestazioni.
“Ai francesi piace l’Italia, ma la penisola é troppo vasta per essere vissuta tutta d’un fiato. Il Bel Paese propone bellezze ad ogni angolo: sta a noi orientare i flussi turistici verso determinati territori”, spiega il Direttore Agostino Pesce. “Forte di queste eccezionali opportunità, della consolidata esperienza, nonché all’articolata rete di contatti sul territorio della Costa Azzurra e del Principato di Monaco, la Camera propone e sviluppa piani di promozione turistica su misura: 10 Comuni né é la prova”.
Il progetto si rivolge alle amministrazioni locali, in particolare ai Comuni italiani che hanno interesse ad esportare la propria immagine in Francia, con lo scopo di offrire una promozione turistica territoriale digitale per la creazione di 10 itinerari turistici con partenza dalla Costa Azzurra.
“La Camera di Commercio Italiana ha, per sua natura, il ruolo di promuovere il made in Italy all’estero. La nostra Associazione propone ogni anno progetti di promozione e sviluppo del territorio italiano per creare nuovi itinerari”, spiega la Presidente Patrizia Dalmasso che aggiunge: “negli ultimi anni, la grande affluenza di turisti americani, inglesi, russi ed orientali che atterrano all’aeroporto di Nizza, ha creato nuove opportunità per l’Italia. La visita in Europa parte spesso dalla Costa Azzurra che oltre ad essere territorio transfrontaliero, ha collegamenti diretti con gli aeroporti italiani”.
Inoltre nel 2019, la Francia è stato il secondo paese in Europa per viaggiatori in Italia. Il turista francese appartiene ad un segmento economico medio-alto, con un potere d’acquisto elevato e in termini di volume la spesa si situa al terzo posto con 4,2 miliardi di euro. (aise)