TREVISO: IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO INCONTRO IL GIÀ PRESIDENTE DELLA CCI LOS ANGELES SERRAGIOTTO

Treviso: il Presidente della Camera di Commercio incontro il già Presidente della CCI Los Angeles Serragiotto

TREVISO\ aise\ - Il Presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Mario Pozza, ha ricevuto in queste ore nella propria sede il già Presidente della Camera di Commercio Italiana a Los Angeles, il trevigiano Nicola Serragiotto. Durante l'incontro si è potuto discutere, oltre che sul funzionamento delle camere e dell'importanza delle CCI, anche sull'assalto a Capitol Hill di mercoledì scorso.
“Ringrazio il dott. Serragiotto - ha detto Pozza a margine dell’incontro - che come imprenditore ha dedicato la sua esperienza e professionalità alla Camera di Commercio Italiana di Los Angeles. Il mercato americano è un mercato strategico per il Veneto – ha commentato il Presidente Pozza - pertanto sono certo che i rapporti non finiscono solo perché finisce un ruolo, soprattutto quando hai delle figure di alta professionalità e capacità di relazioni come ha il dott. Serragiotto. Il mio augurio di buon lavoro – ha aggiunto - va al neo eletto Presidente dott. Nicola Cagliata”.
Dal canto suo, Serragiotto ha ringraziato il Presidente Pozza “a cui va il mio plauso per l’eccellenza della rappresentatività e del lavoro che svolge la Camera di Commercio di Treviso–Belluno, perla rara nel panorama italiano. Ribadisco la strategicità delle Camere di Commercio italiane all’estero punti di riferimento, gestite da imprenditori locali, quindi con l'esperienza sul territorio. Auspico anch'io che la fine di questa esperienza istituzionale, non sia la fine di questo splendido rapporto maturato con la Camera di Commercio di Treviso–Belluno. Ho potuto ammirare il lavoro che sanno fare all’estero degli imprenditori trevigiani e bellunesi”.
Inoltre, Serragiotto ha anche potuto commentare ciò che è successo negli a Washington lo scorso 6 gennaio, con l’assalto dei sostenitori trumpiani dell’estrema destra al Congresso degli States: “sono meno preoccupato di altri, - ha rassicurato Serragiotto - perché di fronte a certi comportamenti c'è una struttura democratica capace di proteggere la democrazia. È stato dato un messaggio molto vigoroso, per cui una struttura democratica è più forte del dittatore. I democratici - ha continuato Serragiotto - sono famosi per non essere pro business, ci sarà un aumento della tassazione, ma anche una riforma relativa all'economia circolare, all'economia verde. Questo può essere d’ispirazione – ha concluso Serragiotto - per gli imprenditori che vogliono entrare negli Stati Uniti, perché sicuramente ci saranno fondi molto importanti per sviluppare questo tipo di economia”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi