Vaccini a Malta per non residenti: la guida della Camera di commercio italo maltese

LA VALLETTA\ aise\ - Dal 19 luglio il governo maltese ha esteso la campagna vaccinale anche ai cittadini non residenti, coloro che non sono quindi in possesso di una carta d’identità maltese. La procedura è semplice e veloce e permetterà una volta completato il ciclo di due dosi di ottenere il certificato vaccinale. A darne notizia è la Camera di Commercio Italo Maltese che ha espresso alle autorità maltesi le esigenze degli expats presenti a Malta per lavoro, studio o tirocinio.
Il governo, spiega la Camera, “ha accolto le richieste presentate non soltanto dalla MICC ed ha garantito possibilità della vaccinazione anche per coloro che non hanno un numero di carta d’identità che termina con A, facendo fare una ID provvisoria con numero F”.
La Camera ha quindi stilato una vera e propria guida al vaccino in cui spiega, passo passo, come procedere alla vaccinazione. Ne riportiamo di seguito le fasi.
Passo 1: ottieni un ID maltese temporaneo. Recati all’entrata dell’ospedale Mater Dei di Msida e chiedi al personale competente come raggiungere la sezione “Medical records” dell’edificio situata al piano seminterrato. Sarà permesso solo ad una persona alla volta di entrare nella sala, dove ti saranno richiesti un documento d'identità e un contratto di affitto o di lavoro di durata superiore o uguale ai tre mesi. Ti verrà consegnato in pochi minuti e gratuitamente il tuo ID temporaneo in formato adesivo.
Passo 2: una volta ottenuto l’ID, recati presso l’Università di Malta raggiungibile in pochi minuti dall’ospedale. Una volta arrivato all’ingresso troverai personale apposito in grado di darti tutte le informazioni riguardanti la sezione corretta dell’hub vaccinale, e giunto nell’area a te assegnata, potrai procedere alla registrazione per il ciclo vaccinale. Ti verranno richiesti nuovamente i documenti precedenti e l’adesivo con il nuovo ID. Una volta completata la registrazione, ti verrà consegnato un ticket necessario per attestare la dose somministrata. Adesso recati nella sala vaccinale e aspetta il tuo turno!
Passo 3: ricevi la tua dose e ricorda di conservare il ticket, dove verrà segnata la data della seconda dose in programma. Aspetta 15 minuti in osservazione nella sala d’attesa e poi sarai libero di andare. Mi raccomando, ricorda di dichiarare se hai allergie, fai utilizzo di farmaci o se hai problemi di salute di ogni tipo.
RICORDA: non dimenticare di portare con te la tua carta d’identità e il contratto di lavoro o di affitto, è necessaria una prova di permanenza uguale o maggiore ai tre mesi. Non dimenticare o perdere il ticket rilasciato durante la fase di registrazione, è fondamentale per attestare la dose somministrata”. (aise)