Alla scoperta dei "Progetti Speciali" dei Comites: il consigliere De Vita (Dgit) ospite del Seminario di Palermo

ROMA\ aise\ - Nell’ambito del corso per la partecipazione giovanile emigrata promosso dalla Commissione Nuove Migrazioni e Generazioni Nuove del Consiglio generale degli italiani all’estero sulla scia del Seminario di Palermo, domenica prossima, alle 21, si terrà l’ottavo incontro, sempre in diretta facebook, alle 21.
Con Giovanni Maria De Vita, Capo Ufficio I della Direzione Generale Italiani all’estero e Politiche Migratorie della Farnesina, si parlerà, in particolare, dei progetti speciali dei Comites.
“Da alcuni anni, ormai, - spiegano gli organizzatori – i Comites possono fare richiesta al Ministero degli Affari Esteri di finanziamenti per Progetti Speciali con l’obiettivo di promuovere l’italianità nel proprio territorio. Il 28 luglio 2020, inoltre, la Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie ha emanato la Circolare n. 2 che sviluppa ulteriormente il quadro d'azione dei Comites. Queste prospettive, molto concrete, permettono maggior dinamismo e visibilità ai Comites, e possono essere un'ulteriore chiave di stimolo per chi desidera esercitare il proprio impegno civico all'interno della rappresentanza di base degli italiani all'estero”.
Ma come funzionano? Lo spiegherà De Vita, consigliere a capo dell’Ufficio I della Dgit che accoglie e approva i progetti che provengono da tutto il mondo. “Giovanni Maria De Vita, con pragmatismo e alcune slides, - concludono gli organizzatori – condividerà con noi le cose essenziali da sapere sulla presentazione dei progetti, criteri di approvazione e di rendicontazione”. (aise)