I COMITES DI ZURIGO E DI BASILEA SI UNISCONO AL RICORDO DI GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

I COMITES DI ZURIGO E DI BASILEA SI UNISCONO AL RICORDO DI GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

ZURIGO\ aise\ - In una nota congiunta, la presidente del Comites di Basilea, Nella Sempio, e la presidente della commissione Cultura del Comites di Zurigo, Rosanna Chirichella, si uniscono al ricordo delle uccisioni di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
“Al grido di "Noi la mafia non la vogliamo" e scandendo i nomi di "Giovanni e Paolo", 1.500 studenti con due grandi foto di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, sono scesi ieri dalla Nave della Legalità, attraccata nel porto di Palermo per dare ufficialmente il via alle commemorazioni per i 27 anni dalla strage che tolse la vita a Giovanni Falcone”.
“Ad attenderli”, si legge nel comunicato dei Comites, “insieme a migliaia di altri studenti siciliani, Maria Falcone, sorella del Magistrato e Presidente dell'Associazione Giovanni Falcone e il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando”.
Non solo in Sicilia ma in tutta Italia si susseguono le manifestazioni in ricordo della strage di Capaci nella quale, oltre al Giudice anti-mafia, morirono la consorte Francesca Morvillo, anche lei Magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
“Grazie a tutti i professori e i ragazzi che ricordano Giovanni e Paolo che sono l’Italia migliore”, ha commentato Maria Falcone accogliendo la Nave della Legalità.
“La scuola”, conclude la nota, “ha un ruolo molto importante nell’educare gli studenti alla legalità e ci teniamo tantissimo a ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto il nostro progetto sulla legalità: alunni con le loro famiglie, docenti, dirigenti scolastici, Enti Gestori dei Corsi di Lingua Italiana e tutti i relatori che sono intervenuti”. (aise) 

Newsletter
Archivi